Giarre, Bilancio riequilibrato respinto dai revisori, domani audizione del dirigente finanziario -
Catania
25°

Giarre, Bilancio riequilibrato respinto dai revisori, domani audizione del dirigente finanziario

Giarre, Bilancio riequilibrato respinto dai revisori, domani audizione del dirigente finanziario

Domani lunedì, alle 9.30, seduta della terza commissione Bilancio. Prevista l’audizione del dirigente dell’area finanziaria Marco Puglisi sull’ipotesi del bilancio stabilmente riequilibrato la cui proposta di delibera di giunta è stata respinta dal Collegio dei revisori dei conti, senza esprimere alcun parere, elencando numerosi rilievi tecnici, riscontrati al termine dell’analisi contabile. Il Collegio, nei giorni scorsi, con una nota trasmessa all’Ente, ha restituito la proposta di delibera, dichiarandola irricevibile, in seguito a numerosi e importanti criticità riscontrate. “Dai documenti allegati alla proposta – scrivono i revisori – emergono dati contabili non rispondenti a quanto sin qui posti in essere dall’Ente, mentre negli elaborati sono riportati valori che non riconciliano con i dati riportati nel Rendiconto della Gestione per l’esercizio 2017 (già approvato dall’Ente), né rispondenti con gli atti deliberativi correlati”.
Secondo l’organo di revisione contabile “l’Ente non ha posto in essere alcuna misura correttiva richiesta nella relazione al Rendiconto della gestione per l’esercizio 2017, approvata con verbale dell’8 aprile scorso. Mentre non rispondono alle determinazioni contabili dell’esercizio 2018 i dati programmatori risultanti nell’annualità 2018 (per cui l’attendibilità degli stessi diventa elemento imprescindibile dell’elaborato contabile)”. Relativamente, poi “ai dati previsionali relativi all’annualità 2019, essi devono riportare le deliberazioni propedeutiche a tale documento; agli atti – rimarcano i revisori – non risulta che tutti gli atti propedeutici siano stati oggetto di approvazione da parte dell’Ente, né sottoposti al parere preventivo e obbligatorio del Collegio”. Da qui la decisione di restituire all’amministrazione la proposta di deliberazione, “affinché provveda alle relative e immediate misure correttive, tenendo presente che i dati indicati devono avere la sostenibilità tecnica contabile, nonché finanziaria”.

Potrebbero interessarti anche