Giarre, sospesi gli sgomberi coatti programmati per il 27 -
Catania
28°

Giarre, sospesi gli sgomberi coatti programmati per il 27

Giarre, sospesi gli sgomberi coatti programmati per il 27

E’ di questi giorni l’interlocuzione tra una giovane donna separata che vive in una situazione di disagio sociale con 9 persone a carico, 6 dei quali minori e l’assessorato ai Servizi sociali del Comune per l’assegnazione temporanea di un alloggio popolare, per la durata di un anno, nell’intento di scongiurare gravi danni pregiudizievoli per i minori. L’immobile individuato dal Comune, in via Liguria, nel quartiere popolare Jungo – sulla carta disponibile – in realtà risulta abusivamente occupato.

Nell’ottica di accelerare le procedure è stata predisposta una ordinanza di sgombero che in realtà interessa due alloggi (in via Liguria e in via Romagna) fissato per il prossimo 27 aprile. Sgombero che, però, si è appreso, slitterà di qualche giorno per consentire alla Prefettura di programmare per tempo l’intervento previsto con le forze di polizia e al Comune di completare gli atti per le spese dei due traslochi, circa 3600 euro, a carico dell’ente comunale.

La questione delle occupazioni abusive è un tema che, in questi anni, non è stato affrontato con la giusta determinazione e così il fenomeno continua ad alimentarsi laddove si verificano quelle condizioni ideali. La polizia municipale effettua i previsti controlli ma c’è ancora molto sommerso. Sullo sfondo anche lo scorrimento delle graduatorie.

L’assessore alle Politiche sociali, Dario Li Mura afferma che “a Giarre da molti anni non si procede ad aggiornare e a far scorrere le graduatorie e questo connota una fase patologica nella gestione degli immobili di residenza pubblica. Si continua infatti a gestire tutto in via emergenziale e l’occupazione abusiva sembra essere, purtroppo, la via preferenziale”.

Potrebbero interessarti anche