I casino online devono comunicare l'RTP dei giochi: come sfruttarlo a proprio vantaggio -
Catania
24°

I casino online devono comunicare l’RTP dei giochi: come sfruttarlo a proprio vantaggio

I casino online devono comunicare l’RTP dei giochi: come sfruttarlo a proprio vantaggio

L’RTP costituisce la percentuale di denaro ottenuta dalle scommesse o dai casinò game che viene restituita sotto forma di premi/vincite ai giocatori.

Come indicato dalla legislazione, ogni gestore di piattaforme di gioco è tenuto per legge a pubblicare gli indici RTP di ogni intrattenimento proposto, in quanto ogni gioco è caratterizzato da un RTP diverso.

Perché conviene consultare l’RTP?

Noto anche come payout, l’RTP è un dato utile per i giocatori, perché può essere sfruttato per individuare i giochi che, mediamente, restituiscono di più in vincite. Essendo un dato pubblico, l’RTP può essere un valido indicatore della convenienza dei giochi da casinò.

Dove trovo le informazioni sull’RTP?

Partiamo dal presupposto che, per una questione di trasparenza, questo valore dovrebbe essere facile da individuare sulla piattaforma del gestore. Viceversa, qualora l’RTP non venga mostrato o non risulti semplice da consultare, si consiglia di cambiare gioco e casinò online, poiché l’omissione di questa informazione potrebbe tradursi in scarsa serietà ed affidabilità da parte dell’operatore.

Una volta effettuato l’accesso alla homepage di un qualsiasi casino online con licenza ADM (ex AAMS), necessaria per poter operare legalmente nel mercato italiano, basta entrare in una qualsivoglia categoria, quindi nell’apposita sezione “probabilità di vincita” (solitamente indicata con un nome simile sul banner superiore), per poi avere accesso agli indici dei vari giochi.

Oltre ai regolamenti, ai termini e alle condizioni di gioco, alle normative varie ad esempio quella sulla privacy, ecc, dovreste trovare le schede informative dei vari giochi, all’interno delle quali dovrebbe essere indicato il valore RTP.

Come interpretare l’RTP

Il reale vantaggio dell’RTP sta nella sua corretta comprensione. Bisogna innanzitutto capire che questa percentuale non ha nulla a che fare con quanto e quando il gioco pagherà. L’RTP non rappresenta l’importo delle vincite di un determinato gioco: un RTP del 98%, calcolato sui 30 giorni precedenti, sta ad indicare che, di tutto il denaro puntato dagli utenti nell’arco di quel mese, solo il 2% è stato effettivamente trattenuto dal casino, mentre il 98% è stato invece distribuito tra i giocatori. Tuttavia, in nessun caso si possono avere informazioni sulla distribuzione di quel 98%.

Si tratta quindi di un dato statistico che stima quanto, un determinato gioco, tende a pagare sul lungo periodo. Per lungo periodo si intende un periodo di almeno due o tre mesi, in cui, idealmente, l’utente dovrebbe tenere d’occhio l’RTP di un gioco per averne una visione più attendibile e ampia. L’RTP è un dato che tende a subire delle oscillazioni anche forti, rasentando anche il 100% o più, ecco perché si consiglia di monitorarlo per un periodo di tempo.

I giochi convenienti

Anche se non rappresenta una regola, solitamente i giochi caratterizzati dai valori più elevati di RTP sono quelli da tavolo, rispetto ai giochi di fortuna come le slot machine. In quest’ottica, i casinò game che tendono a restituire di più sono il blackjack, il poker, il baccarat e le varie declinazioni della roulette.

Che differenza c’è tra i giochi di abilità e quelli di fortuna? I giochi il cui esito è governato dalla sorte, come appunto le slot machine, attirano sicuramente un pubblico maggiore, in quanto risultano semplici, mentre i giochi di abilità richiedono delle capacità particolari.

Il risultato è che i gestori tendono a voler incrementare il margine sui giochi “più semplici”, riducendolo invece sugli skill game.

Possiamo quindi affermare che, in termini statistici, il gioco che conviene più di tutti gli altri è il Blackjack: con un RTP che può superare anche il 99%, questo gioco, emblema dell’azzardo, restituisce in vincite più di qualsiasi altro gioco presente in un casinò online.

Un RTP così elevato si traduce in elevate complessità del gioco? No, decisamente no. Sebbene sembri complicato, il Blackjack non ha regole difficili anzi, consultatele voi stessi e testate la semplicità del gioco prendendo parte a qualche partita attraverso la formula della demo gratuita (qui un esempio).

Potrebbero interessarti anche