Giarre, rete idrica colabrodo: penuria di acqua potabile in centro -
Catania
28°

Giarre, rete idrica colabrodo: penuria di acqua potabile in centro

Giarre, rete idrica colabrodo: penuria di acqua potabile in centro

Acqua potabile con il contagocce in diverse zone della città. Aree urbane servite dal serbatoio di via Luigi Orlando il cui impianto continua a non assicurare un adeguato approvvigionamento idrico stante l’aumento dei consumi. A tal proposito, nei giorni scorsi,  è stata presentata in Consiglio comunale anche una interrogazione dal consigliere GiannunzioMusumeci, nella quale si rimarca un aumento esponenziale dei costi energetici oltre che per l’acquisto di acqua dai privati.

L’ufficio acquedotto del Comune già nelle scorse settimane, nel tentativo di arginare le perduranti carenze idriche, ha chiesto ad uno dei fornitori esterni di aumentare di 10 litri/secondo i flussi idrici. Ma ciò non è bastato.

Già venerdì scorso è stata richiesta una fornitura suppletiva, a una delle ditte esterne, di ulteriori 20 litri/secondo, preventivando una spesa extra budget per la quale il Comune dovrà reperire le risorse.

All’Ufficio Acquedotto spiegano che si tratta di una misura temporanea, in attesa di individuare delle soluzioni che assicurino una distribuzione equa su tutto il territorio comunale.

Prescindendo dalle forniture attuali che risultano insufficienti, i tecnici dell’Acquedotto paventano un irregolare funzionamento di una delle pompe del pozzo San Paolo a Macchia che non riuscirebbe a sollevare la giusta quantità di acqua ad una profondità di 180 metri.

Da qui l’esigenza di effettuare un controllo tecnico programmato per oggi o al più tardi martedì. Nel frattempo, in vista delle imminenti festività pasquali, si rende necessario programmare una conferenza tecnica per stabilire una strategia al fine di alleviare i disagi ai cittadini.

Potrebbero interessarti anche