Mascali: l’Unitalsi a scuola per sensibilizzare gli alunni alla solidarietà
Catania
26°

Mascali: l’Unitalsi a scuola per sensibilizzare gli alunni alla solidarietà

Mascali: l’Unitalsi a scuola per sensibilizzare gli alunni alla solidarietà

Si è svolto questa mattina all’Istituto Comprensivo Mascali del plesso di piazza Dante un incontro culturale sul tema “Unitalsi : rapporto con i disabili e valore del volontariato”, destinato agli alunni della scuola primaria delle classi quarte e alle loro famiglie.

All’incontro hanno preso parte la dirigente scolastica Maria Cettina Maccarone, Rosario Puzzolo, responsabile gruppo Unitalsi di Mascali Giusi Mancuso e Corrada Nicolosi, membri del gruppo direttivo Unitalsi di Acireale, Mario Sciuto della sottosezione Unitalsi di Mascali, l’insegnate Rossella La Limina responsabile per la disabilità e l’integrazione e il fotografo Vito Finocchiaro che ha portato la sua testimonianza umana e di professionista viaggiando sul treno bianco con i disabili.

“La nostra scuola – ha detto la dirigente Maccarrone – ha curato anche altre iniziative con altri organi di volontariato come la Croce Rossa e la Protezione civile per dare un segnale importante di come gli alunni possono impegnare il proprio tempo in modo proficuo a favore di iniziative di grande valore umano e sociale come quello perseguito dall’Unitalsi”.

“Abbiamo voluto incontrare i ragazzi – ha detto Rosario Puzzolo responsabile gruppo Unitalsi di Mascali – per sensibilizzare la comunità scolastica al valore del volontariato e dell’associazionismo, per fare conoscere lo spirito dell’Unitalsi, i progetti a cui noi volontari ci dedichiamo, le varie iniziative in programma e soprattutto per promuovere la sensibilità sociale sulle disabilità e sulle iniziative a favore dei disabili”.

Molto emozionanti sono state le testimonianze da parte dei volontari dell’Unitalsi che hanno vissuto l’esperienza del viaggio a Lourdes e nei Santuari Internazionali in compagnia dei disabili e il video proposto dall’ insegnate La Limina di un bambino che pur non avendo gli arti inferiori è riuscito nello sport e nella vita con grande forza  e passione.

Molto commovente infine il video realizzato dal fotografo Finocchiaro durante il suo viaggio sul treno bianco. “La disabilità – ha detto Finocchiaro – non è un fattore invalidante, quelle persone erano felici e gioivano per poco, dovremmo apprezzare quello che abbiamo e non lamentarci inutilmente”.

Angela Di Francisca

Potrebbero interessarti anche