Giarre celebrato 41 raduno Gruppi di Preghiera di San Pio -
Catania
39°

Giarre celebrato 41 raduno Gruppi di Preghiera di San Pio

Giarre celebrato 41 raduno Gruppi di Preghiera di San Pio

Raduno Gruppi preghiera San Pio 25 apr 2015 (16)C’è stato un calo del numero di partecipanti alla “Giornata di Spiritualità e di Fraternità”, promossa dai Gruppi di Preghiera (Gdp) di San Pio di Pietrelcina della Diocesi di Acireale, coordinati dall’animatrice diocesana e fondatrice dei raduni, Nerina Melita Rapisarda, giunta quest’anno alla sua 41ª edizione consecutiva.

Un calo dovuto alla frana che ha interrotto l’autostrada A19. I GdP della Sicilia occidentale non se la sono sentita di sobbarcarsi un viaggio lunghissimo e pesante, ma hanno inviato comunque messaggi nei quali manifestavano la partecipazione spirituale ad un evento al quale sono affezionali e al quale intervengono sin dalla sua prima edizione, quando si svolgeva nel campo sportivo regionale. “Discepoli e Missionari” è stato lo slogan scelto quest’anno per la grande manifestazione religiosa alla quale erano comunque presenti circa quaranta Gdp provenienti da quasi tutte le restanti provincie dell’Isola.

I pellegrini, hanno gremito il PalaGiarre, con una partecipazione intensa, sin dalla recita delle Lodi, seguita dal tradizionale saluto di Don Domenico Massimino, Arciprete parroco della Chiesa Madre di Giarre. L’appuntamento regionale per i devoti di San Pio da Pietrelcina si è svolto a Giarre come sempre all’insegna della fraternità e della preghiera. I pellegrini hanno pregato molto come nelle indicazioni dello stesso San Pio.

Circa duemila pellegrini hanno dato vita ad una magnifica giornata di spiritualità, scandita dalle relazioni del Superiore del Convento dei Frati Cappuccini di Isernia, Padre Nazario Vasciarelli, sul tema: “I Gruppi di Preghiera testimoni della fede nella carità”. Accolto con gioia il vicario generale, monsignor Guglielmo Giombianco, che ha presieduto la S. Messa solenne, in sostituzione del vescovo dalla Diocesi di Acireale Antonino Raspanti, fuori sede per motivi apostolici.

I canti sono stati eseguiti dalla Corale “S. Alfio, S. Filadelfo e S. Cirino” e “Notre Dame di Luordes” diretti dal M° Alfio Pennisi. Nel pomeriggio la manifestazione religiosa è continuata con l’adorazione eucaristica guidata dall’Assistente spirituale regionale Padre Enzo La Porta, sul tema: “L’Eucaristia , pane per il nostro cammino” (Lc 24, 28-33), con i canti eseguiti dalla corale “Notre Dame di Luordes”, diretta dalla M° Carmen Damusco. Tutti gli interventi dei pastori, hanno esortato i fedeli alla necessità della preghiera soprattutto in questo momento di odio e di guerre, che sembrano allontanare sempre più da Dio l’uomo, creatura che invece deve ricordarsi di essere a immagine e somiglianza del creatore e che per questo deve professare la carità cristiana nell’accettazione del diverso e del prossimo senza guardarle le condizioni personali e la provenienza. Dopo la benedizione eucaristica, la processione con il Simulacro di San Pio per le strade cittadine ha concluso l’intensa giornata di fede e di preghiera.

Mario Pafumi

Potrebbero interessarti anche