Patto dei sindaci, il M5S Giardini Naxos chiede al sindaco di aderire -
Catania
23°

Patto dei sindaci, il M5S Giardini Naxos chiede al sindaco di aderire

Patto dei sindaci, il M5S Giardini Naxos chiede al sindaco di aderire

Il Meet Up Movimento 5 Stelle di Giardini Naxos ha protocollato oggi un documento in cui si invita il Comune ad aderire  al “Patto dei sindaci” in cui si chiede di redigere al più presto il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile affinché il Comune possa accedere alle risorse dei fondi comunitari in materia di efficienza energetica e energie rinnovabili.

Il “Patto dei sindaci” è il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Attraverso il loro impegno i firmatari del Patto intendono raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.

Al momento nel nostro territorio hanno aderito i Comuni di Santa Teresa di Riva, Roccalumera, Fiumefreddo di Sicilia e Giarre per citarne alcuni e l’importanza di poter accedere ai finanziamenti per migliorare l’efficienza energetica è una decisione inderogabile che dovrebbe essere al centro delle discussione politiche e delle programmazioni finanziare per qualsiasi Comune italiano.Produrre energia pulita e a basso costo, aumentare l’efficenza energetica degli edifici oltre a portare benefici alla salute dei cittadini, influisce notevolmente anche sul portafoglio, un esempio concreto sono le comunità solari come quella di Casalecchio di Reno dove il concetto di Energy Community, ossia comunità localizzate territorialmente, in cui famiglie, industrie, condomini, ospedali, centri commerciali e pubbliche amministrazioni si mettono insieme per autoprodurre e consumare energia in modo intelligente è diventato realtà. Come funziona? Attraverso il pagamento di una quota annuale di iscrizione di circa 15 euro l’anno si ha diritto ad un chek up dei propri consumi energetici e si possono ottenere una serie di consigli su come risparmiare energia. I soci sostenitori (che pagano da 80 a 100 euro l’anno) possono accedere ai buoni sconto della Comunità, con cui acquistare beni di uso comune o effettuare interventi di riqualificazione. I soci energetici, con un contributo una tantum, possono invece ottenere l’assegnazione dei lotti fotovoltaici in possesso della Comunità, a prezzi agevolati, che consentono nel tempo un risparmio economico sulla bolletta energetica. Un modello, quello delle Comunità energetiche, che pare destinato a crescere in misura esponenziale nei prossimi anni e che potrebbe prevedere un ottimo meccanismo di collaborazione tra Comune e cittadini.

L’undici luglio scorso l’Assessorato Regionale ha sollecitato i Comuni che non avevano ancora aderito al Patto dei Sindaci ad avviare tale procedura presso gli uffici del JRC. Il prossimo 30 settembre scadrà il termine per la richiesta del contributo per la redazione del PAES previsto nel citato DDG n. 413 e, quindi, ci si aspetta che l’amministrazione si attivi prima possibile.

Ecco la mappa dei Comuni che hanno già aderito.

Leggi il documento integrale presentato dal M5S Giardini Naxos PDF

comunitàsolari

 

Potrebbero interessarti anche