Belpasso, l'on Papale ringrazia i suoi elettori -
Catania
19°

Belpasso, l’on Papale ringrazia i suoi elettori

Belpasso, l’on Papale ringrazia i suoi elettori

Circa 500 persone hanno assistito lunedì 28 pomeriggio, presso la splendida location di Villa Rigoletto, all’incontro di ringraziamento organizzato, e fortemente voluto, dall’on. Alfio Papale, eletto all’Ars da circa un mese ed appartenente al gruppo di Forza Italia. Nel ringraziare tutti i partecipanti, provenienti da ogni parte del territorio etneo, per il contributo elettorale fornito all’elezione dell’on. Salvo Pogliese per l’Europee – che di fatto – ha permesso l’ingresso a Palazzo dei Normanni all’ex sindaco belpassese. Papale ha voluto analizzare il risultato delle recenti elezioni europee e prefigurare scenari prossimi futuri per il centrodestra siciliano, evidenziando come sia “necessario ripartire da questo risultato positivo per ricreare un partito radicato nel territorio, individuando meccanismi di selezione della classe dirigente su basi meritocratiche e puntando anche e soprattutto sul mondo giovanile, elemento propulsore di rinnovamento del partito, cercando, così, di fronteggiare il più possibile i problemi e le necessità dei cittadini e del mondo artigianale, industriale ed imprenditoriale”. Oltre all’on. Papale, hanno contribuito con i loro interventi l’on. Salvo Pogliese e l’on. Basilio Catanoso. Il neo deputao ha infine concluso: “far ripartire il centrodestra è una “mission” ambiziosa quanto necessaria, possibile solamente se si cerca l’unità e la coesione d’intenti, abbandonando gli individualismi e le contrapposizioni del passato, lavorando per creare le condizioni affinché il centrodestra ritorni forza di governo in Sicilia, spazzando via il fallimentare governo Crocetta. Da parte mia mi sento di dire, con estrema sincerità e vigore, che nonostante il mio ruolo di opposizione, continuerò a portare avanti le istanze che provengo dalla comunità etnea, e tutte quelle iniziative necessarie per riavviare lo sviluppo del comprensorio etneo, ponendo attenzione alle politiche del lavoro, al rilancio dell’edilizia e alle attività produttive, che rappresentano l’input principale per la crescita del nostro territorio”.

Potrebbero interessarti anche