Carabinieri, arresti in provincia di Catania -
Catania
21°

Carabinieri, arresti in provincia di Catania

Carabinieri, arresti in provincia di Catania

MISTERBIANCO:  I carabinieri della Tenenza di Misterbianco hanno arrestato Davide Nicolosi 34 anni,  e Rosario Peci, 33 anni e P.E.S., 4oenne, tutti di Paternò, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In una via del centro cittadino i militari di una pattuglia, durante un servizio antidroga, hanno fermato i tre a bordo di una Citroen C3. Nel corso delle operazioni di controllo i militari, insospettiti dall’atteggiamento irrequieto tenuto dai fermati, hanno proceduto ad una perquisizione del mezzo rinvenendo, occultata sotto un sedile del veicolo, una busta di cellophane contenente 220 grammi di marijuana e la somma contante di 180 euro, ritenuta provento dell’attività illecita. La droga ed il denaro sono stati sequestrati.  Gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza dell’Arma in attesa di essere giudicati con rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

TREMESTIERI ETNEO: I carabinieri della locale Stazione hanno arrestato il 31 enne Antonino Croazzo di Mascalucia, su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Catania. L’uomo, che era già sottoposto agli arresti domiciliari, dovrà scontare la pena residua 4 anni di reclusione poiché riconosciuto colpevole di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, reato commesso il 27 ottobre 2010 a Belpasso e Mascalucia. L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

RANDAZZO:  Nel corso di un servizio volto a contrastare i fenomeni criminali i carabinieri della locale Compagnia hanno denunciato alla Procura della Repubblica due persone per detenzione e porto illegale di armi bianche ed oggetti atti ad offendere. I miliari, durante un controllo alla circolazione stradale, nei mezzi dei due hanno rinvenuto dei bastoni a punta, di lunghezza tra i 100 e 120 cm, e coltelli a serramanico del genere vietato, con lame di 22 cm circa, che sono stati sequestrati.

Potrebbero interessarti anche