Catania
15°

Giardini Naxos: servizi innovativi e territorio “trasparente” con il GeoPortale del Comune

Giardini Naxos: servizi innovativi e territorio “trasparente” con il GeoPortale del Comune

Giardini Naxos è un Comune che guarda al proprio glorioso passato di prima colonia greca di Sicilia, ma che sa anche proiettarsi nel futuro adeguandosi alle politiche più innovative, nelle quali crede fermamente il vicesindaco ed assessore all’Energia ed ai Servizi Informatici Carmelo Giardina, il quale nei giorni scorsi ha tracciato un bilancio più che positivo del progetto triennale che ha consentito alla sua municipalità di dotarsi di un GeoPortale, online ormai da nove mesi sul sito web istituzionale dell’ente.

«Il Comune di Giardini Naxos – ha dichiarato Giardina (nella foto con la schermata principale del GeoPortale)è uno dei pochi ad aver attivato tale servizio, attraverso il quale i dipendenti comunali, i professionisti del nostro territorio ed i semplici cittadini possono agevolmente consultare cartografie e dati catastali.

«Tutto ciò grazie all’enorme lavoro svolto in questi anni dallo staff dell’ufficio G.I.S. (Sistema Informativo Geografico) comunale.

«Ed è un lavoro destinato a proseguire all’infinito in quanto un GeoPortale richiede una continua implementazione per l’inserimento di sempre nuovi dati e funzioni.

«Quanto prima, ad esempio, contiamo di acquistare un avanzatissimo software di fotogrammetria automatica e modellazione digitale del territorio, che consentirà di elaborare e restituire cartograficamente le immagini acquisite da un drone. Ciò si rivelerà particolarmente utile ai fini del monitoraggio dell’evoluzione dei dissesti idrogeologici onde poter tenere sotto controllo e prevenire eventuali fattori di rischio.

«E con l’acquisto di ulteriori software svilupperemo la parte più interessante di questo progetto, ossia l’erogazione dei servizi ai cittadini.

«Tutto ciò, ovviamente, richiede un’adeguata preparazione ed un continuo aggiornamento del nostro personale comunale, anche questo compito dell’ufficio Gis, che ha prima curato la formazione dei dirigenti di settore ed adesso pure degli altri dipendenti».

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche