Catania
17°

Nuovi controlli dei carabinieri: un arresto per rapina a Mascali e quattro denunce

Nuovi controlli dei carabinieri: un arresto per rapina a Mascali e quattro denunce

I Carabinieri della Stazione di Mascali hanno eseguito un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Catania nei confronti del 29enne mascalese Andrea Fichera.

La sera del 7 aprile del 2016 due individui armati di pistola e coltello, col volto coperto da passamontagna, fecero irruzione all’interno di una rivendita di tabacchi di via Colombo, nel centro di Riposto e, sotto la minaccia delle armi, rapinarono il titolare della somma contante di 1.000 euro. Impossessatisi del bottino i due malviventi fuggirono a bordo di un’auto dileguandosi.

Furono i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Giarre e della C.I.O. del Reggimento “Sicilia” a dare la caccia ai rapinatori stanandone e catturandone uno nascosto sotto una macchina nel centro di Mascali.

I giudici etnei, basandosi sulle prove raccolte dagli inquirenti, al termine della face processuale lo hanno condannato a 4 anni di reclusione perché ritenuto colpevole di rapina aggravata in concorso e ricettazione.

L’arrestato sconterà la pena comminatagli in regime di detenzione domiciliare.

Nel corso del servizio coordinato, invece,  denunciato un pregiudicato di Calatabiano di 64 anni, poiché ritenuto responsabile della violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno. La pattuglia dell’Arma lo ha sorpreso nel centro cittadino in compagnia di altri pregiudicati in palese violazione della misura preventiva cui era sottoposto.

Denunciato un 53enne, venditore ambulante di origini marocchine ma residente a Giarre, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, perquisendogli il furgoncino utilizzato per la vendita in strada di varia oggettistica, hanno rinvenuto e sequestrato al suo interno una ventina di grammi di marijuana, in parte già suddivisa in dosi pronte allo smercio.

Denunciati fratello e sorella di Riposto, rispettivamente di anni 18 e 17, poiché ritenuti responsabili di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, perquisendogli l’abitazione, hanno rinvenuto e sequestrato al suo interno una decina di grammi di marijuana, un bilancino elettronico di precisione e vario materiale comunemente utilizzato per confezionare le dosi di droga da porre in commercio.

Nel medesimo contesto operativo sono stati identificati 24 individui e controllati 11 veicoli, eseguite 5 perquisizioni personali e contestate 9 sanzioni amministrative per violazione al codice della strada per complessivi 1.500 euro.

Potrebbero interessarti anche