Catania
12°

Il Giarre stende per 3-0 il San Pio X e aggancia la zona play-off

Il Giarre stende per 3-0 il San Pio X e aggancia la zona play-off

Nel girone B del campionato di Eccellenza, vittoria del Giarre per 3-0 ai danni del Catania San Pio X e quarto successo di fila per i gialloblù di Mascara che chiudono il girone di andata balzando al quinto posto in classifica: ovvero l’ultimo scalino della griglia play-off.

Leotta risveglia dal torpore i gialloblù grazie a un filtrante di Carbonaro. Nel secondo tempo la partita si mette in discesa. Il Giarre ha più gamba e gli automatismi studiati in allenamento funzionano meglio. Al 65′, Leotta serve Caputa che dall’interno dell’area incrocia efficacemente per il 2-0 gialloblù. Al 94′, su suggerimento d’esterno di Compagno, Messina calcia in diagonale realizzando il definitivo 3-0.

Squadra ostica quella che il Giarre si ritrova di fronte al “Regionale”. I biancorossi del San Pio X, schierando un centrocampo folto, imbrigliano per oltre 40 minuti un Giarre che fatica a costruire gioco e dunque a imbastire una manovra scandita da fluidità e movimenti senza palla. Al 42′ però matura il goal che sblocca il Giarre anche mentalmente.

Il Giarre di Mascara si schiera con il consueto 4-3-3 che però fa registrare il debutto del neo-acquisto Julian Wajnsztejn. Colonna tra i pali, Sanfilippo terzino sinistro, Santitto terzino destro, Miano e Francesco D’Arrigo nel cuore della difesa,Wansztejn davanti la difesa, Compagno mezzala sinistra, Marrone mezzala destra, Leotta esterno offensivo di destra, Caputa esterno offensivo di sinistra e Carbonaro punta centrale.

Il Catania San Pio X di Rosario De Cento risponde con un 3-5-2: Romano tra i pali, Nobile, Santanna e Pandolfo dietro, Messina regista, Trawally mezza destra, Garufi mezza sinistra, Cannone ala sinistra, Ranno ala destra e attacco affidato alla coppia Abate-Reina.

Al 6′, Garufi calcia a ridosso dell’area a parabola discendente ma la palla termina sopra la traversa. Al 21′ del primo tempo, sul calcio piazzato di Wajnsztejn, Miano sul secondo palo non riesce a colpire la palla. Successivamente, Sanfilippo allontana la sfera che però giunge a Ranno, il quale fa esplodere un tiro che non inquadra la porta. Poco dopo, spunto di Leotta che si sposta verso il centro della trequarti ma alza troppo la mira sparando alto.

Al 24′, Messina con un lancio imbecca Cannone. Quest’ultimo alza la gamba nel tentativo di correggere il lancio verso la porta, ma manda la sfera a lato, colpendo l’esterno dei pali. In seguito, Cannone scodella una palla dalla sinistra per Reina, ma il suo colpo di testa è centrale per Colonna. Al 27′, Carbonaro elude la chiusura di Trawally e calcia di sinistro ma il suo tiro è centrale e preda di Romano.

Al 35′, la punizione di Wajnsztejn pesca in profondità Leotta il quale irrompe in area e tira ma la sua conclusione è fuori misura. Al 41′, la punizione a giro di Carbonaro termina non lontano dal “sette”. Al 42′, Carbonaro serve in profondità Leotta che scatta sul filo del fuorigioco. L’esterno gialloblù irrompe in area e di piatto sinistro spedisce la palla nell’angolino basso per l’1-0 del Giarre.

Nella ripresa, al 50′, spunto dell’attaccane biancorosso Reina che sfonda sulla destra e mette una palla in mezzo ma il difensore gialloblù D’Arrigo devia in corner. Al 55′, Compagno appoggia per Caputa che converge verso il centro e spara di destro. Romano vola respingendo il tiro e Leotta manda fuori. Al 59′, su corner di Wajnsztejn, Leotta prova a chiudere sul secondo palo ma la palla finisce a lato.

Al 60′, su cross dalla destra di Marrone, Caputa stoppa la palla di petto e tira fuori. Al 65′, Leotta imbecca Caputa con i tempi giusti. Caputa entra in area e lascia partire una bordata a incrociare che Romano tocca distendendosi. La palla sbatte contro il palo per poi rotolare in rete.

Al 68′, Reina tenta la via del goal, ma il suo tiro viene deviato in corner. Al 74′, sulla punizione di Wajnsztejn, il portiere Romano si fa trovare pronto respingendo. All’84’, Carbonaro appoggia sulla sinistra per il neoentrato gialloblù Josè Spampinato il quale spara. Romano respinge e Compagno tira a botta sicura. La palla da la sensazione di aver superato la linea di porta poichè Romano sembra respingere il tiro quando ormai la palla è dentro ma il guardalinee non è dello stesso avviso.

Nel recupero, Compagno sgattaiola tra due avversari e d’esterno destro confeziona un assist per Salvo Messina. Quest’ultimo calcia in diagonale infilzando Romano per la gioia dei sostenitori gialloblù. Poco prima della fine, il Giarre si era disposto con un 4-4-2, con Compagno ala destra e Carbonaro in avanti insieme a Salvo Messina.

Al momento la classifica vede il Città di Messina in testa con 35 punti, seguono il Biancavilla con 34 punti e il Città di S. Agata con 31 punti. Il Città di Scordia è quarto con 29 punti, mentre il Giarre, grazie alla sconfitta interna del Città di Rosolini, occupa la quinta posizione con 28 punti.

U. T.

 

 

Potrebbero interessarti anche