Catania
14°

Da Francavilla di Sicilia un luminare della medicina: l’oncologo Carmelo Pozzo

Da Francavilla di Sicilia un luminare della medicina: l’oncologo Carmelo Pozzo

Già dirigente del Policlinico “Gemelli” di Roma, il figlio del compianto sindaco del Comune dell’Alcantara ha ricevuto nei giorni scorsi un altro prestigioso incarico presso la Fondazione “Giovanni Paolo II” di Campobasso. Una brillantissima carriera all’insegna dell’impegno quotidiano sul fronte della lotta ai tumori

In questi giorni il nome di Francavilla di Sicilia viene citato in diversi mezzi d’informazione nazionali grazie ad uno dei suoi figli illustri, ossia il dottor Carmelo Pozzo, che ricopre da tempo il prestigioso incarico di dirigente medico del Policlinico “Gemelli” di Roma e, da poche ore, anche quello di direttore dell’Unità Operativa Complessa della Fondazione “Giovanni Paolo II”, istituto ospedaliero dell’Università Cattolica del Sacro Cuore avente sede a Campobasso.

Nel dare notizia di questa nuova nomina, gli organi di stampa romani e molisani accennano al Comune dell’Alcantara, dove Pozzo è nato il 4 settembre del 1960 e dove fu sindaco il suo compianto papà Michele, anche lui medico. La madre Maria Scuderi, invece, è un’apprezzata scrittrice, oggi residente al Nord Italia.

Questo benemerito professionista della medicina originario di Francavilla vanta un brillantissimo curriculum.

I genitori di Carmelo Pozzo, ossia il papà Michele, compianto sindaco di Francavilla di Sicilia, e la mamma Maria Scuderi

Medico chirurgo con specializzazione in Oncologia, dal 1999 è dirigente medico nella branca di Oncologia Medica presso l’apposita Unità Operativa dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (Policlinico “A. Gemelli”) di Roma nonché docente nel corso di laurea in Medicina e Chirurgia dello stesso ateneo.

Carmelo Pozzo è inoltre membro dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica, della European Society of Medical Oncology e della American Society of Clinical Oncology, ed ha all’attivo collaborazioni con autorevolissime riviste scientifiche internazionali per le quali ha prodotto numerose pubblicazioni riguardanti la terapia dei tumori solidi e la gestione del paziente neoplastico in tutte le fasi della malattia.

Ma tra le sue tantissime esperienze professionali si annoverano anche vari soggiorni di studio e lavoro all’estero per partecipare, ad esempio, al progetto dell’Onu “United Nation Developing Program” (per l’implementazione della cura dei tumori nell’area del Medio Oriente) e per svolgere un periodo di formazione manageriale presso un’importante industria farmaceutica con sede a Bruxelles in qualità di “senior medical director” nel settore oncologico.

Diversi i comitati internazionali di cui Pozzo fa parte, dando il proprio illuminante contributo all’evoluzione delle terapie per il contrasto dei tumori, patologie queste ultime che affliggono coloro che ne sono affetti, turbando altresì la serenità delle rispettive famiglie. Ma pure su tale fronte, oltre che su quello strettamente scientifico, il dottore Pozzo dispiega il proprio impegno partecipando attivamente ad iniziative socioassistenziali promosse da varie associazioni.

La comunità francavillese può quindi andare fiera di questo illustre concittadino che fa onore alla medicina italiana nel mondo.

Rodolfo Amodeo

 

FOTO PRINCIPALE: Carmelo Pozzo e, sullo sfondo, la Fondazione “Giovanni Paolo II” di Campobasso     

Potrebbero interessarti anche