Catania
15°

Il “Movimento Animalista” debutta ufficialmente

Il “Movimento Animalista” debutta ufficialmente

Il Movimento animalista dell’ex parlamentare Michela Vittoria Brambilla, nei giorni scorsi, ha debuttato a Milano con un corteo nel quale si sono dati appuntamento ambientalisti e attivisti per i diritti degli animali.

Nella mattinata si è svolta la prima udienza nazionale nella quale sono state approvate le linee guida del programma che non si occupa esclusivamente della tutela degli animali e dell’ambiente ma è una ricca agenda di governo che abbraccia anche il tema della sicurezza, della crescita economica e della tutela dei più deboli, dai bambini agli anziani, passando per i giovani e le famiglie in difficoltà economica; welfare; riforme (riduzione dei parlamentari: 100 senatori e 250 deputati); sicurezza (più poliziotti e vigili di quartiere, registro delle moschee); lavoro (abbattimento del cuneo fiscale); ricerca e bioetica (no alla clonazione, umana e animale); ambiente (istituzione del Ministero della Sostenibilità).

“Chiediamo innanzitutto che l’ordinamento riconosca gli animali come esseri senzienti”- spiega il coordinatore regionale del Movimento Veronica Musumeci, attuale presidente provinciale della LE.I.D.A.A, la Lega Italiana Difesa Animali ed Ambiente e consigliere comunale a Mascali. E’ tempo che la Costituzione Italiana riconosca agli animali la facoltà di portatori di diritti. Diciamo quindi sì al carcere certo per chi maltratta e uccide gli animali; no ad ogni forma di sfruttamento degli animali; no alla piaga dell’abbandono e del randagismo che ne deriva; no ai divieti d’accesso che limitano la libertà dei proprietari degli animali; sì ad un sistema sanitario nazionale per curare gli animali delle famiglie meno abbienti.

Per quanto riguarda la Sicilia – spiega la Musumeci – il programma verrà comunicato ufficialmente il prossimo 14 ottobre quando esporremo le linee guida. Ci concentreremo oltre alla lotta al randagismo e alla tutela degli equini anche alla tutela dell’ambiente e la riqualificazione del territorio, attraverso la proposta di un piano nazionale contro il dissesto idrogeologico che finanzi la messa in sicurezza del patrimonio edilizio pubblico e privato a rischio di terremoti, frane, alluvioni”.

“Alle prossime elezioni regionali siciliane il Movimento non ci sarà – ha spiegato la fondatrice del Movimento Vittoria Brambilla nella conferenza in cui ha presentato il programma elettorale del Movimento – perché per il Movimento è troppo presto, il movimento è nato con assemblea costituente solo lo scorso 20 maggio, non abbiamo una storia così importante che ci permetta di partecipare a questa importante competizione regionale. Il Movimento animalista è invece pronto a schierare simbolo e candidati alle Regionali e alle Politiche della prossima primavera”.

Angela Di Francisca

Potrebbero interessarti anche