Il possibile trasferimento di Adrian Newey ha generato un terremoto tra gli appassionati di Formula 1 -
Catania
22°

Il possibile trasferimento di Adrian Newey ha generato un terremoto tra gli appassionati di Formula 1

Il possibile trasferimento di Adrian Newey ha generato un terremoto tra gli appassionati di Formula 1

Gli appassionati di sport quando pensano alla Formula 1 pensano a nomi come Charles Leclerc, Ferrari, Lewis Hamilton, Fernando Alonso, Ayrton Senna, Michael Schumacher e così via; gli appassionati di Formula 1 quando pensano al loro sport invece pensano anche ai più famosi tecnici che, da dietro i paddock delle scuderie, cambiano il volto delle competizioni un’innovazione alla volta. Tra questi nomi ce n’è uno, quello di Adrian Newey, che sembra essere più importante di altri tanto che da quando circola la voce che lo vede impegnato a lasciare Red Bull, si è creato un vero e proprio terremoto tra chi segue la Formula 1 anche al di fuori delle scommesse sportive.

Perché quello di Newey è un nome così importante all’interno del mondo della Formula 1? Questa è già una domanda più interessante, una di quelle che si meritano una risposta piuttosto articolata.

Il contratto sta scadendo

Di base Newey ha un contratto fino al 2025 con Redbull ma le clausole che lo regolano non sono pubbliche; al momento non è chiaro se eventuale questo possa liberarsi già alla fine della stagione in corso, accordandosi poi con un’altra scuderia per effettuare la prossima stagione. Secondo le informazioni raccolta da un noto tabloid inglese, Newey resterebbe comunque in Formula 1 finendo direttamente in Ferrari, la più prestigiosa tra le scuderie lì presenti.

Da molti degli esperti Newey è considerato il più importante progettista contemporaneo e la sua abilità nella realizzazione di monoposto veloci e all’avanguardia è considerata leggendaria; proprio per questa motivazione la sua esclusione da Rebull suonerebbe come un fatto quasi epocale. Sono poche le scuderie che se lo possono permettere tanto per disponibilità economica quanto per livello di competitività: da una parte Redbull ha entrambi i fattori, dall’altra parte soltanto nomi come Aston Martin (che ultimamente va fortissimo), Mercedes (che storicamente è sempre stata una delle migliori) e Ferrari (che è la casa più prestigiosa) possono ambire ad ottenere la sua collaborazione.

Perché in molti stanno pensando a Newey in Ferrari?

Molto del tam tam mediatico che circola intorno al trasferimento di Newey è legato al fatto che il suo eventuale trasferimento in Ferrari sarebbe una manna dal cielo per la scuderia di Maranello. Nonostante la scuderia non vinca un mondiale piloti dal lontano 2007, nel corso dell’ultimo anno è riuscita a ottenere molteplici ottime posizioni.

Durante il corso della prossima stagione, inoltre, affiancherà all’ormai fisso Charles Leclerc il pilota britannico Lewis Hamilton, considerato uno dei migliori piloti di sempre; se a questo aggiungiamo il fatto con in un episodio del podcast ufficiale di F1 Newey aveva detto di aver rimpianto il suo non aver mai lavorato con la Ferrari o con piloti come Hamilton o Alonso, la cosa sembra tutto fuorché bislacca.

Perché la figura di Adrian Newey è così importante?

Storicamente parlando Newey è forse la figura tecnica più importante in assoluto nel corso degli ultimi decenni, contribuendo attraverso il suo lavoro alla vittoria di 13 titoli piloti (di cui 7 con la Redbull), 12 titoli da costruttori e oltre 200 gran premi.

Di fatto Andrian Newey è il progettista con il con il maggior numero di successi in assoluto nella storia della disciplina, senza contare che è a causa delle sue azioni che il regolamento è stato modificato così tante volte nel corso degli ultimi dieci anni (i suoi artifici tecnici sono leggendari per i vantaggi che hanno fatto ottenere alle case automobilistiche).

Con il rinnovo delle regole previsto per il 2026, qualunque sarà la casa automobilistica che riuscirà ad accalappiarsi la collaborazione del progettista inglese avrà ragionevole motivo di essere in vantaggio, specie se si hanno ambizioni di successo e un budget molto generoso a cui attingere.

 

 

Potrebbero interessarti anche