Evade dai domiciliari per andare a rubare: arrestato -
Catania

Evade dai domiciliari per andare a rubare: arrestato

Evade dai domiciliari per andare a rubare: arrestato

Nell’ambito dell’operazione “Natale sereno”, prosegue senza tregua l’attività di prevenzione generale dei Carabinieri del Comando Provinciale di Catania, finalizzata a contrastare l’illegalità diffusa e i reati predatori, per incrementare la sicurezza reale e percepita su tutto il territorio del capoluogo etneo e della provincia.

In tale contesto, nel corso di un mirrato servizio svolto nelle aree a maggiore vocazione commerciale e turistica della città, organizzato per garantire a residenti e turisti che affollano il centro di Catania, la possibilità di poter godersi i propri momenti di svago in una cornice di sicurezza e di spensieratezza, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato, per “furto con destrezza” ed “evasione”, un 60enne pregiudicato siracusano.

Quest’ultimo, approfittando di un momento di particolare sovraffollamento tipico dell’orario tardo pomeridiano di una nota attività commerciale del quartiere Picanello a Catania, ha approfittato della distrazione di una signora intenta a fare compere. La borsa leggermente aperta della malcapitata è stata infatti per il malvivente un’occasione propizia per sfilarle il portafoglio, proprio nel momento in cui la donna stava visionando alcuni prodotti.

Quest’ultima, intenta nel fare acquisti, si è accorta solo alcuni minuti dopo di aver subito il borseggio. È stata quindi allertata la vigilanza del negozio, che ha chiesto l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri, tramite 112 Numero Unico di Emergenza. In breve tempo una gazzella del Nucleo Radiomobile, in transito nelle vicinanze, ha quindi raggiunto l’esercizio, iniziando da subito a visionare tutta la scena del furto dalle telecamere di videosorveglianza. Ricostruito quindi l’episodio criminale, i militari hanno immediatamente passato al setaccio, dentro e fuori il negozio, i clienti che in gran numero che gremivano la zona.

Tra la folla, i Carabinieri sono quindi riusciti a riconoscere e a bloccare il ladro, che si aggirava ancora tra gli avventori, alla ricerca di un’ulteriore vittima da colpire.

Il 60enne è stato così perquisito sul posto. Effettivamente, in una tasca interna del giubbotto, i Carabinieri hanno trovato il portafoglio in pelle di colore nero di una nota marca, che poco prima era stato rubato dalla borsa della signora, come avevano avuto modo di vedere dalle telecamere.

La refurtiva è stata consegnata alla signora, che ha ringraziato, quasi commossa, l’equipaggio del Nucleo Radiomobile.

L’uomo è stato portato in caserma, dove i militari hanno approfondito gli accertamenti sul suo conto ed hanno scoperto che lo stesso era anche sottoposto alla detenzione domiciliare nel siracusano, dove stava scontando proprio una condanna per furto.  Pertanto è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha convalidato l’arresto e applicato la misura degli arresti domiciliari.

Potrebbero interessarti anche