Giarre, secondo l'ordinanza del Tribunale di Cassino, sarebbero "illegittimi i pignoramenti della Sogert" -
Catania
36°

Giarre, secondo l’ordinanza del Tribunale di Cassino, sarebbero “illegittimi i pignoramenti della Sogert”

Giarre, secondo l’ordinanza del Tribunale di Cassino, sarebbero “illegittimi i pignoramenti della Sogert”

Risulta verosimile che i pignoramenti dei conti correnti effettuati dalla Sogert spa, la società di recupero crediti con cui il Comune di Giarre ha stipulato un accordo per le multe non pagate, nei confronti di alcuni cittadini giarresi, siano illegittimi.

E’ quanto ha scoperto, al termine di un approfondimento, il consigliere comunale dell’opposizione, avv.Leo Patanè, secondo cui, una ordinanza del Tribunale di Cassino, che ha confermato la tesi dell’illegittimità dei pignoramenti eseguiti dalla Sogert, si basa sul seguente principio: solo le pubbliche Amministrazioni possono agire nei confronti dei debitori e non società private, nonostante operino per conto di Enti pubblici.

In particolare, l’ordinanza ha rilevato che la Sogert spa, essendo una società privata, non avrebbe il potere di emettere ingiunzioni per il recupero crediti.

il consigliere, avv.Leo Patané

Il consigliere Patanè ravvisa che, “la Sogert non può presentare atti di pignoramento presso terzi con ordine di pagamento e, come evidenziato dal Tribunale di Cassino, alla società esterna incaricata dal Comune di Giarre va applicato quanto già previsto dal Tribunale di Milano nel 2016 secondo il quale, una società a responsabilità limitata, ancorché concessionaria esercente servizio pubblico e benché partecipata di secondo grado da Enti pubblici territoriali, come detto, non ha il potere di emettere ingiunzione per il recupero crediti”.

Il consigliere Patanè osserva che, “tale ordinanza non è stata reclamata e non è stata riassunta nel merito, pertanto vale come giudicato. Per meglio comprendere come si stia muovendo su tale problematica il Comune di Giarre, anche al fine di evitare molteplici ricorsi dei cittadini che hanno subìto un pignoramento dei conti correnti da parte di Sogert, ritengo necessario approfondire con urgenza la questione con la Prima commissione consiliare che si occupa di Polizia Municipale e attività connesse”.

L’assessore al Bilancio del Comune di Giarre, Antonella Santonoceto, venuta a conoscenza dell’ordinanza, ha dichiarato di “voler approfondire la questione”.

Nel frattempo, i cittadini che hanno subìto il pignoramento del conto corrente da parte della Sogert possono rivolgersi ad un avvocato per valutare la possibilità di impugnare il pignoramento.

Potrebbero interessarti anche