Ferimento a Pozzillo, un arresto per detenzione di arma clandestina -
Catania
13°

Ferimento a Pozzillo, un arresto per detenzione di arma clandestina

Ferimento a Pozzillo, un arresto per detenzione di arma clandestina

E’ stato arrestato e tradotto nel carcere di piazza Lanza a Catania il 40enne che sabato mattina, nella propria abitazione di via Ingegnere a Pozzillo è rimasto ferito ad una gamba dopo essere stato attinto da un colpo d’arma da fuoco.

L’uomo che è stato soccorso dai sanitari del 118 e condotto al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Isidoro di Giarre, ha riferito che si è trattato di un incidente. Che a sparare, per l’appunto, è stato lui stesso. I carabinieri della Compagnia di Giarre che hanno avviato subito le indagini, al termine degli accertamenti, anche balistici sulla pistola, un’arma vecchio modello, a tamburo, calibro 44, con manico d’osso, hanno riscontrato la tesi sostenuta dalla vittima.

Dalle verifiche effettuate anche dai militari del Sis di Catania e dal medico legale incaricato dalla Procura, la tesi dell’incidente, per incauto maneggiamento dell’arma, è stata avvalorata e confermata.  L’uomo, sabato mattina, attorno alle 10.30, mentre si trovava nella propria camera da letto, ha esploso incidentalmente il colpo, impugnando la pistola a tamburo, ferendosi alla coscia sinistra. Al termine delle indagini e, una volta dimesso dall’ospedale di Giarre, il 40enne, come detto, è sato arrestato con l’accusa di detenzione di arma clandestina e quindi tradotto nel carcere di piazza Lanza, in attesa dell’udienza di convalida d’arresto.

Potrebbero interessarti anche