Zafferana Etnea, ecco “In Principio”… lungo viaggio interiore di Rosario Musumeci -
Catania
24°

Zafferana Etnea, ecco “In Principio”… lungo viaggio interiore di Rosario Musumeci

Zafferana Etnea, ecco “In Principio”… lungo viaggio interiore di Rosario Musumeci

Al parco comunale di Zafferana Etnea, nello spiazzale a ridosso la Palazzina Liberty, sede della biblioteca comunale “Francesco Guglielmino”, l’Associazione “Calicanto” ha presentato l’ultima fatica letteraria del prof. Rosario Musumeci dal titolo “In Principio”. Il romanzo, edito da “Città del Sole edizioni”, che fa parte della collana “La vita narrata”, è stato pubblicato nel 2021.

La narrazione riflette molto l’emotività dell’autore e ci fa conoscere il valore di momenti vissuti che, spesso, diventano memoria indelebile. Infatti, nel periodare del romanzo, l’autore indica alcuni dei suoi tanti ricordi che hanno una strettissima relazione con le sue emozioni. Un ricordo piacevole restituisce una pace interiore persa e, spesso, ricostruisce un’autostima venuta meno. L’autore ci fa conoscere il suo mondo attraverso la memoria, soffermandosi sulle reminiscenze personali, per sottolineare i suoi legami con il passato e con l’immaginazione del suo universo interiore, raccontando aspetti vissuti della sua vita che racchiudono frammenti di eventi, emozioni, pensieri, credenze, culture legate alla sua terra nativa: “Non esiste che un infinito presente, ogni gesto, ogni azione contiene la sua origine, ma ne rappresenta contemporaneamente il punto estremo del divenire”.

Una attenta lettura del romanzo, spesso, ci fa conoscere il valore di particolari momenti che si imprimono nel nostro cervello finché non diventano memoria, per richiamare particolari sensazioni provate nel mutamento della vita; le emozioni raccontano i fatti richiamando l’invisibile impercettibilità del titolo del volume, che già da solo è fonte di immediata curiosità. Ed allora esprimersi e raccontarsi è il filo conduttore che lega le varie fasi dei ricordi, ricercando i frammenti che lo compongono. La narrativa del volume assume una tipica proprietà nel rievocare i ricordi e le esperienze, spesso di natura autobiografica, aiutando l’autore ad analizzare ed elaborare i pensieri e le emozioni connessi a determinati circostanze ed avvenimenti della sua vita, per congelarli nel tempo. Ed allora il titolo del volume “In Principio” diventa, per Rosario Musumeci, il punto di partenza per avere una assoluta padronanza del proprio tempo, per riflettere su ciò che di Lui è stato senza alcuna illusione.

Ha dialogato con l’autore la dirigente scolastica di Zafferana Etnea, prof.ssa Gabriella Zammataro, del plesso scolastico “Matteo Maglia”, sottolineando “l’importanza della narrazione, la sua intensità e il grado di coinvolgimento che essa è in grado di veicolare. Narrazione che anima il racconto come eredità del passato, come riscoperta delle proprie radici, come sguardo sul presente e come ponte per guardare al futuro ed immerge il lettore in una esperienza emozionale unica”.

È un libro da leggere, che fa rivisitare concetti, atteggiamenti e comportamenti che già ci appartengono, ma che, condivisi, aggiungono valore alla scrittura ed alla condivisione dei messaggi e delle emozioni, che il romanzo racchiudere nelle sue nutrite pagine.

Anna Fichera

Potrebbero interessarti anche