Fondachello-Riposto, stagione al via. Gran pienone nei lidi -
Catania
24°

Fondachello-Riposto, stagione al via. Gran pienone nei lidi

Fondachello-Riposto, stagione al via. Gran pienone nei lidi

Stagione estiva iniziata in piena regola sul lungomare di Fondachello e Riposto.  Gli stabilimenti balneari – molti dei quali hanno anticipato l’apertura per via delle temperature torride – sono preparati al grande assalto.

Le prime avvisaglie si sono avute già negli scorsi week end con centinaia di pendolari del mare che hanno occupato ogni metro delle spiagge libere e recintate dai lidi. La viabilità risente dell’assenza di un asse viario di riferimento in grado, di convogliare la “truppa” di vacanzieri che arriva in spiaggia dall’autostrada.

Inevitabile il transito nel centro storico di Giarre, con lunghe code che si formano già dalla via Luminaria nelle ore di punta. E la piena paralisi che si manifesta in due storici nodi, quello di piazza Alessi e a Santa Maria la Strada, lungo il tratto che da via Finocchiaro Aprile si raccorda con la via Ruggero Primo.

Nelle ore di punta l’incrocio di via Luminaria con la Statale diventa di fatto un gigantesco imbuto nel quale rimangono imprigionate decine di auto dirette verso le località di mare e i tanti mezzi pesanti che raggiungono la vicina piattaforma commerciale di Rovettazzo e della Zona artigianale.

Gli effetti del blocco hanno ricadute sull’intero sistema di mobilità e ciò è testimoniato dalle lunghe file che si formano anche lungo il viale Sturzo.

Come dicevamo la stagione è iniziata in largo anticipo e le seconde case di Fondachello e Torre Archirafi sono state già occupate da chi le ha prese in affitto e chi, invece, ha la fortuna di villeggiare nella casa di proprietà che si affaccia sul mare.

ll litorale jonico offre il consueto colpo d’occhio della piena stagione, dopo i due anni di restrizioni sanitarie, finalmente il turismo si è riportato sui numeri pre-covid ed in alcuni casi con picchi superiori, grazie al turismo – in larga parte nostrano – che ha riscoperto le bellezze naturali di Fondachello, Marina di Cottone e il borgo marinaro di Torre Archirafi. I rincari delle materie prime, come noto, hanno portato ad aumenti anche su “lettino e ombrellone”.

Mediamente nelle strutture balneari si registrano aumenti – per i tre mesi d’estate – di circa 50 euro rispetto allo scorso anno. E i mugugni dell’utenza a fronte di servizi offerti rimasti pressochè uguali, non sono mancati.

Quello del parcheggio, infatti, rimane un problema atavico specie a Fondachello e Sant’Sanna. Non bastano gli ampliamenti dei parcheggi scambiatori privati, insufficienti – nonostante le strisce blu in alcuni tratti di via Spiaggia attive da ieri – di fornire adeguate risposte alle migliaia di pendolari del mare che arrivano da Catania e dall’intero comprensorio jonico etneo.

Potrebbero interessarti anche