Tensione in maggioranza su Iva e Bilancio riequilibrato, il sindaco Cantarella sbotta: "Me ne vado" -
Catania
33°

Tensione in maggioranza su Iva e Bilancio riequilibrato, il sindaco Cantarella sbotta: “Me ne vado”

Tensione in maggioranza su Iva e Bilancio riequilibrato, il sindaco Cantarella sbotta: “Me ne vado”

“Me ne vado”. Cosi avrebbe tuonato il sindaco Cantarella durante la riunione dei maggioranza dell’altra sera in municipio. A tenere banco la  clamorosa vicenda relativa al mancato versamento dell’Iva, da parte del Comune, (dal 2017 a 2021) con le potenziali responsabilità di chi sapeva ed ha taciuto.

Nel corso dell’acceso confronto il primo cittadino – si apprende da fonti qualificate – avrebbe espresso la propria amarezza per l’accaduto, al punto da spingerlo ad alzare bandiera bianca  e interrompere l’esperienza di sindaco con largo anticipo. A poco più di 8 mesi dalla sua elezione.

Il sindaco sull’indiscrezione annuisce, rivelando che si è trattato di uno momento di forte reazione,  senza troppo nascondere la cocente delusione per quanto sta venendo a galla in tema di gestione finanziaria.  E in relazione al mancato versamento dell’Iva, il sindaco nella riunione dell’altro ieri ha anticipato l’intenzione di avviare un accertamento ispettivo interno. “Una verifica – afferma il sindaco Cantarella – finalizzata ad  approfondire la complessa vicenda e, all’esito degli accertamenti, assumere le determinazioni nel caso in cui dovessero emergere responsabilità individuali in qualche ufficio del Comune”.

E ieri è saltato fuori un cartella dell’Agenzia delle Entrate sul presunto omesso versamento dell’Iva nel 2018 con cui si chiedeva al Comune di regolarizzare la posizione, versando la somma di 321.007,34 euro, ricordando che il pagamento entro 30 giorni consentirebbe al Comune di vedersi inflitta una sanzione prevista nei casi di omesso e tardivo versamento di imposta, ridotta ad un terzo.

Nella riunione dell’altra sera si è poi parlato dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato 2018/2022 che rimane ancora sotto la lente di ingrandimento del Ministero dell’Interno. Il sindaco Cantarella ha ribadito la necessità di tracciare una “road map” per uscire indenni dal dissesto. Il Consiglio comunale è chiamato a votare ben 5 Bilanci ereditati dall’amministrazione D’Anna.

Potrebbero interessarti anche