Mascali, sul viale Kennedy una gigantesca pattumiera. Intervento del sindaco -
Catania
12°

Mascali, sul viale Kennedy una gigantesca pattumiera. Intervento del sindaco

Mascali, sul viale Kennedy una gigantesca pattumiera. Intervento del sindaco

Oltre 300 metri di discarica lungo il viale Kennedy a Nunziata di Mascali. Uno scempio senza paragoni. Stamane il sindaco Luigi Messina, unitamente alla polizia locale ha effettuato un sopralluogo, accertando che i rifiuti disseminati sula strada, oltre a determinare problemi igienico sanitari, rappresentano anche un pericolo per gli automobilisti in transito a causa del restringimento della carreggiata in larga parte invasa da rifiuti di ogni tipo. Le discariche si sono inizialmente fornate a ridosso di un’area scelta dal Comune per lo stoccaggio provvisorio della cenere vulcanica, salvo poi essere sommerse dai rifiuti. Alcuni dei quali altamente nocivi come l’eternit.

Montagne di materiali ingombranti misti a pattume. Sul ciglio della strada sono stati abbandonati da ignoti anche profilati in ferro, materiali provenienti da demolizioni, decine di sacchi ricolmi di plastica. E ancora: pneumatici di varia tipologia, scarti edili, elettrodomestici in disuso, vecchi arredi domestici. “Una indecenza inaccettabile – afferma il sindaco Luigi Messina – rifiuti in grande quantità che hanno sommerso i cumuli di cenere in attesa di essere rimossi. Un quadro allarmante quanto avvilente che costringe l’ente comunale ad impegnare maggiori somme per la raccolta dei rifiuti a carico della collettività, senza contare i potenziali pericoli di inquinamento ambientale. Certamente una situazione di grande disagio. Ancorchè la discarica copre un lungo tratto di strada che rappresenta una importante via di fuga per la frazione di Nunziata fungendo da circumvallazione.

Con la Polizia locale abbiamo eseguito le prime verifiche per risalire agli autori di questo scempio. Da parte nostra non indugeremo contestando le sanzioni e nel caso di rifiuti pericolosi anche denunce alla Procura. Rivolgo un appello ai cittadini perchè collaborino con l’ente comunale, segnalandoci, anche in forma anonima, questi continui scarichi. E’ fondamentale l’apporto di tutti per contrastare in maniera ferma e decisa questi attacchi all’ambiente che feriscono una intera comunità.

Potrebbero interessarti anche