Elezioni a Mascali, Messina riconfermato sindaco. Le reazioni dei candidati -
Catania

Elezioni a Mascali, Messina riconfermato sindaco. Le reazioni dei candidati

Elezioni a Mascali, Messina riconfermato sindaco. Le reazioni dei candidati

Luigi Messina (4.092 voti) stravince a Mascali, con uno scarto di più di 900 voti sullo sfidante Giuseppe Cardillo (3.175), e si conferma sindaco per i prossimi 5 anni.

Per Messina la sua vittoria è stata determinata dall'”avere presentato una lista pulita, un’amministrazione che ha fatto con modestia tutto quello che è stato possibile fare e, soprattutto, c’è stata l’espressione di maturità da parte della collettività che ha capito che gli ultimi anni, per il Comune  sono stati difficili: uscivamo dal periodo del commissariamento e prima ancora dello scioglimento. Porteremo avanti quello che abbiamo iniziato e con l’opposizione consiliare mi auguro di avere un rapporto costruttivo, di collaborazione, di confronto e di stimolo”.

A sostenere Messina eletti in Consiglio comunale 11 consiglieri che dovrebbero essere: Veronica Musumeci, Salvatore Gullotta, Graziana Scandurra, Giuseppe Raiti, Fabrizio Centorrino, Carmelo Portogallo, Valentina Gullotta, Ottavia Paonello, Francesco Militi, Paolo Virzì ed Adele Finocchiaro. La certezza dei nomi dei consiglieri eletti si avrà solo dopo che nelle prossime ore si completeranno le operazioni di scrutinio.

E’ stata una campagna elettorale atipica, il periodo della pandemia ha inciso parecchio sugli equilibri dei due schieramenti e soprattutto dei mascalesi. Solo il 58,11% dei mascalesi si è recato al voto; 7436 sono stati i votanti.

Giuseppe Cardillo

Giuseppe Cardillo incassa la sconfitta e prende atto del dato elettorale. “Ritengo – ha detto Cardillo – che ci siano state delle influenze sul voto causate da questi mesi di pandemia che hanno permesso al sindaco Messina di mettersi più in mostra e anche la gestione dell’emergenza, fatta in modo non lineare, secondo me ha inciso parecchio. Nonostante il recupero di alcuni voti a Nunziata il risultato non è stato sufficiente a coprire il distacco che si era creato a Mascali centro. Forse – rileva Cardillo – ho pagato anche il fatto di appartenere ad una frazione. In Consiglio vigileremo perché l’Amministrazione sia condotta sui binari della legalità”.

Cardillo siederà in Consiglio assieme ai candidati consiglieri della sua lista più votati: Melania Le Mura, Agata Cardillo, Ilaria Barbarino ed Emanuele Nigrì. Resta fuori dal Consiglio Alberto Cardillo, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia.

 

Potrebbero interessarti anche