Caserma dei Cc di Macchia di Giarre, giù il sipario -
Catania
20°

Caserma dei Cc di Macchia di Giarre, giù il sipario

Caserma dei Cc di Macchia di Giarre, giù il sipario

Giù il sipario sulla caserma dei carabinieri della frazione di Macchia. Ieri l’atto conclusivo che ha sancito la definitiva soppressione del presidio militare.

Nell’ex caserma di viale Mediterraneo è stato effettuato un attento sopralluogo tecnico cui hanno preso parte il ten. col. Giuseppe Micalizzi, ingegnere del comando Carabinieri-Forestale di Reggio Calabria, il comandante della stazione dei Cc di Macchia, Pasquale Ventura, unitamente alla delegazione tecnica e dell’ufficio patrimonio con in testa il dirigente Maurizio Cannavò.

Nel corso della ricognizione tecnica è stato redatto un dettagliato verbale nel quale sono state descritte le condizioni strutturali dell’immobile, nel giorno in cui è stato restituito al Comune. L’atto è stato condiviso e infine sottoscritto dalle varie rappresentanze nella sede del comando compagnia di Giarre, alla presenza del comandante, cap. Luca Leccese.

E con la firma del verbale di fatto lo stabile militare di viale Mediterraneo, è ufficialmente tornato a fare parte del patrimonio immobiliare dell’Ente comunale che, a questo punto, seppure nella consapevolezza della sua inagibilità strutturale, originata dalle persistenti infiltrazioni che hanno pesantemente danneggiato la copertura dell’immobile.

Alla fine conta il risultato. Macchia, popolosa frazione giarrese, dopo 100 anni di storia, non ha più il comando Stazione dell’Arma e la sede del viale Mediterraneo, in poco meno di 30 anni dalla sua inaugurazione, è stata dichiarata inagibile e adesso, dopo la chiusura del presidio militare, avvenuta due anni fa, definitivamente restituita al patrimonio immobiliare del Comune.

Potrebbero interessarti anche