Giarre, furto auto di lusso: Tribunale del Riesame rimette in libertà i fermati -
Catania
14°

Giarre, furto auto di lusso: Tribunale del Riesame rimette in libertà i fermati

Giarre, furto auto di lusso: Tribunale del Riesame rimette in libertà i fermati

Il Tribunale del riesame ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare scarcerando il cittadino svizzero Maurizio Cocciolo di 49 anni e il bulgaro Vikiov Valentin Tzvetanov di 52, rispettivamente assistiti dagli avvocati Riccardo Ecora, Francesca Licitra e da Emanuela Annita Scuderi, arrestati lo scorso 29 ottobre dai carabinieri della compagnia di Giarre.

I predetti, come si ricorderà, insieme ad una terza persona, il macedone Useini Sani di 29, anch’esso fermato dai Cc, (per il quale non era stata applicata alcuna misura cautelare) secondo l’accusa, erano partiti dalla Svizzera alla volta di Giarre per mettere in atto il furto di una vettura di lusso, una Mercedes “classe A AMG” in danno di un cittadino del luogo che l’aveva acquistata in leasing, nel 2016. Tesi che, sostengono i legali – è  stata poi smentita in sede di riesame.

Potrebbero interessarti anche