Vasta operazione antidroga dei carabinieri: 5 arresti tra Giarre, Fiumefreddo e Calatabiano -
Catania
17°

Vasta operazione antidroga dei carabinieri: 5 arresti tra Giarre, Fiumefreddo e Calatabiano

Vasta operazione antidroga dei carabinieri: 5 arresti tra Giarre, Fiumefreddo e Calatabiano

Al termine di una operazione anticrimine condotta dai carabinieri della compagnia di Giarre con il supporto dei militari della Cio e della Stazione di Calatabiano, in due distinti interventi sono state arrestate 5 persone, due delle quali trovate in possesso di quasi mezzo chilo di cocaina a Giarre (nella foto a sinistra la droga sequestrata)

A Giarre sono finiti in manette Angelo Nigrì di Mascali, commerciante e Liborio Previti, bracciante agricolo. I due a bordo di una Fiat Punto sono stati bloccati dai Cc ad un posto di controllo.

Angelo Nigrì

Liborio Previti

I militari che hanno eseguito una perquisizione veicolare hanno rinvenuto – come detto –  quasi 300 grammi di cocaina che è stata poi sottoposta a sequestro.

I due fermati, dinanzi all’evidenza dei fatti sono stati arrestati e tradotti nel carcere di piazza Lanza a Catania per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

A Fiumefreddo, invece, i carabinieri di una pattuglia impegnata in uno dei molteplici posti di controllo attivati nei Comuni della cintura giarrese hanno arrestato tre persone residenti a Calatabiano: Giampiero Starrantino, Salvatore La Rosa e Sebastiano Di Bella.

Giampiero Starrantino

Sebastiano Di Bella

Salvatore La Rosa

I fermati viaggiavano a bordo di una Mercedes classe B condotta da Sebastiano Di Bella. Il terzetto, alla vista dei militari, si è disfatto di un involucro lanciato dal finestrino dell’auto, poi recuperato dai Cc e contenente circa 20 grammi di cocaina.

Nel prosieguo delle perquisizioni domiciliari e segnatamente nelle abitazioni di La Rosa e Starrantino, i carabinieri hanno rinvenuto 5 grammi di marijuana e materiale da taglio e confezionamento. Entrambi sono stati arrestati e condotti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Potrebbero interessarti anche