Malvagna: cinquecentomila euro per mettere in sicurezza la scuola di Via Garibaldi -
Catania
22°

Malvagna: cinquecentomila euro per mettere in sicurezza la scuola di Via Garibaldi

Malvagna: cinquecentomila euro per mettere in sicurezza la scuola di Via Garibaldi

Il Ministero dell’Interno li ha concessi al Comune dell’Alcantara, che potrà così effettuare la ristrutturazione del plesso adeguandolo alla normativa antisismica ed ai nuovi sistemi di efficientamento energetico

Da qualche tempo a questa parte la questione della messa in sicurezza degli edifici scolastici si mostra sempre più attuale. Gli immobili frequentati da bambini e ragazzi vengono dunque particolarmente attenzionati dalle pubbliche istituzioni onde mettere al riparo i loro giovanissimi fruitori da eventi spiacevoli e letali che potrebbero verificarsi in presenza di calamità naturali o anche di improvvisi cedimenti strutturali.

Proprio qualche giorno fa, peraltro, la Corte di Cassazione ha sentenziato che le scuole con criteri antisismici inadeguati (ed in tutta Italia saranno sicuramente tantissime…) non possono essere improvvisamente chiuse, ma chi di competenza (sindaci, rappresentanti delle Città Metropolitane, ecc.) ha l’obbligo di avviare il prima possibile le relative procedure di adeguamento. I Comuni, però, quasi mai si ritrovano nei loro magri bilanci le risorse finanziarie necessarie a poter effettuare interventi di questo tipo, finalizzati a rendere assolutamente sicuri i plessi scolastici.

Periodicamente, comunque, le istituzioni superiori, erogando appositi finanziamenti, vengono in aiuto a quelle municipalità che si mostrano sensibili a tali problematiche senza farsi cogliere impreparate (facendo, ad esempio, predisporre ai propri Uffici Tecnici studi preliminari e progetti di massima per la ristrutturazione delle rispettive scuole).

Nella Valle dell’Alcantara è questo il caso del Comune di Malvagna, cui il Ministero dell’Interno, con il decreto n.2/2019, ha recentemente concesso 533mila euro da impiegare nei lavori di messa in sicurezza, efficientamento e ristrutturazione dell’edificio scolastico di Via Garibaldi, che ospita le classi delle scuole materne, elementari e medie.

Viva soddisfazione è stata espressa al riguardo dal sindaco Giuseppe Cunsolo (nel riquadro sulla foto dell’edificio scolastico di Malvagna).

«L’Amministrazione Comunale che mi onoro di guidare – ha dichiarato il primo cittadino malvagnese – sta puntando molto sul recupero e la rigenerazione del patrimonio edilizio esistente nel nostro paese. Adesso, con questo cospicuo finanziamento ministeriale potremo mettere mano al restyling nel nostro edificio scolastico di Via Garibaldi e, soprattutto, renderemo tale immobile sicuro, efficiente dal punto di vista energetico, accogliente ed in linea con gli standard della moderna didattica. Intanto, prima dell’avvio ufficiale dei lavori, effettueremo le prove per la valutazione antisismica».

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche