Catania
13°

Giarre, villetta comunale di via Pertini: il degrado abita qui

Giarre, villetta comunale di via Pertini: il degrado abita qui

In via Pertini, l’area comunale a verde comunale che sorge alle spalle del plesso elementare “Giuseppe Russo”, si presenta in condizioni di estremo degrado, con la gramigna sulla pavimentazione, rifiuti in abbandono, rovi e sterpaglie, in parte tagliate e lasciate a terra, nel corridoio centrale della villetta. E ancora: i paletti interni dell’illuminazione a servizio del sito, devastati dalle incursioni vandaliche che non hanno risparmiato ogni elemento di arredo presente all’interno del piccolo polmone verde.

Certamente uno spettacolo poco edificante soprattutto per i tanti bambini che quotidianamente da via Pertini raggiungono la vicina scuola elementare. Alunni che, nel caso in cui lo spazio verde fosse stato pienamente fruibile, poteva diventare luogo ideale per lo svolgimento delle attività didattiche esterne. Mentre invece rappresenta l’ennesimo brutto biglietto da visita della città.

Un‘altra area  verde, tra le tante, abbandonate al degrado più assoluto, analogamente allo spazio attrezzato di largo Cismon del Grappa, alle zone a verde che circondano gli insediamenti residenziali di corso Lombardia, via Emilia.

Un lungo elenco di parchi e spazi verdi che necessitano di una adeguata e costante manutenzione e che, invece, risentono di una vistosa incuria, in parte da imputare, come ammettono allo stesso Ufficio tecnico del Comune, dalla nota carenza di giardinieri che non riescono a gestire gli innumerevoli parchi e ville, comprese quelle delle frazioni.

Tornando alla villetta comunale di via Pertini, le aiuole e i vialetti sono sommersi da palme rinsecchite, mentre la rigogliosa e incontrollata vegetazione, ha occupato ogni spazio al punto da rendere inaccessibili alcune zone del parco.

Nel recente passato la villetta comunale di via Pertini è rimasta chiusa, e da lunghi mesi, il cancello d’ingresso, il cui lucchetto è stato danneggiato, è aperto ad ogni ora e chiunque può entrarvi. Con il demoralizzante risultato che l’area a verde è stata vandalizzata, mentre di notte e frequentata da balordi e da soggetti legati alla micro criminalità.

Potrebbero interessarti anche