A Giardini Naxos un venerdì al mese per salvare il futuro dell'ambiente -
Catania
27°

A Giardini Naxos un venerdì al mese per salvare il futuro dell’ambiente

A Giardini Naxos un venerdì al mese per salvare il futuro dell’ambiente

Alcuni cittadini ed associazioni della prima colonia greca di Sicilia hanno aderito all’iniziativa internazionale che si prefigge di sensibilizzare l’opinione pubblica ad un’economia sostenibile. La prima giornata si è svolta in contrada Bruderi, dove sono stati piantati dei fiori

A Giardini Naxos una giornata al mese verrà dedicata alla sensibilizzazione della popolazione e dei pubblici amministratori locali verso la tutela ambientale.

Alcuni cittadini ed associazioni della prima colonia greca di Sicilia hanno infatti aderito all’iniziativa “Venerdì per il Futuro”, lanciata in questi mesi su scala globale da un movimento eterogeneo di diverse anime e sigle, avente l’obiettivo di affermare la necessità e l’urgenza di riconvertire gli attuali modelli di consumo e di produzione in altri più sostenibili dal punto di vista ambientale.

Il primo di questi “venerdì” si è tenuto di recente in contrada Bruderi, dove una dozzina di cittadini giardinesi si sono dati appuntamento per piantare dei fiori che “profumino di futuro”.

In prima linea tra i “giardinieri” Giuseppe Leotta, promotore dell’iniziativa, Francesco Barberio, l’associazione “Idee In Movimento” guidata dal presidente Fabrizio Chillemi ed i rappresentanti del Circolo “Taormina – Alcantara” di Legambiente.

«E’ nostra intenzione – ha dichiarato Leotta – istituzionalizzare questo appuntamento riproponendolo almeno una volta al mese. Questo perché mai come adesso occorre attivarsi per difendere l’ambiente da un’etica della produzione e del consumo che guarda solo al profitto ed agli interessi di pochi anziché al bene comune».

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche