Catania
10°

Giarre assediata dalle discariche di rifiuti ingombranti. Caso limite in via Giammona

Giarre assediata dalle discariche di rifiuti ingombranti. Caso limite in via Giammona

Il centro storico giarrese assediato dalle discariche di ingombranti. L’annosa problematica che ha sostanzialmente riguardato per lungo tempo le zone periferiche della città: Trepunti, la zona alta di Macchia (via della Regione) o i letti dei torrenti, su tutti il Macchia, in corrispondenza dell’ingresso di via Lisi, interessa anche il centro storico. Un caso limite che sta suscitando le vibrate proteste dei residenti è quello di via Giammona, a pochi metri dal vecchio ospedale.

Rifiuti ingombranti, anche nocivi, campeggiano sulla strada e sul marciapiede, a ridosso delle abitazioni. Un indecente sfacelo. Purtroppo non l’unico.

Sempre in centro si notano rifiuti abbandonati in via Manzoni nei pressi del Bingo, in piazza Verdi.

Caso a parte le discariche che adornano gli spalti dello stadio di atletica. Rifiuti lasciati in bella vista che fanno compagnia ai tanti sportivi che frequentano l’impianto cementizio incompiuto.

Un fenomeno duro a morire nonostante quell’ordinanza sindacale del febbraio 2018 con la quale si disponeva l’installazione di telecamere di videosorveglianza nel territorio comunale, al fine di arginare il costante abbandono di rifiuti.

Ma di sporcscioni beccati a scaricare i rifiuti neppure l’ombra al netto di qualche caso sporadico che l’amministrazione ha vanamente tentato di ostentare mediaticamente come deterrente. Ma i risultati, alla fine, dicono il contrario. Così come non sembrano sortire risultati eclatanti le idee progettuali del nuovo assessore vittima delle proprie teorie che fanno a pugni con la cruda realtà.

Una città che non collabora per la differenziata e che smaltisce i rifiuti ingombranti abbandonandoli per strada. Come nel Medioevo.

Potrebbero interessarti anche