Russo Calcio, prova di forza ed orgoglio! -
Catania
24°

Russo Calcio, prova di forza ed orgoglio!

Russo Calcio, prova di forza ed orgoglio!

I Categoria girone E: Russo Calcio – Città di Francofonte 2-1

Marcatori: 3’ Caponnetto, 1’st Malgioglio, 49’st Napoli.

RUSSO CALCIO: Cisterna, Vecchio, Di Dio, Calì (45’ Catania), Falco (10’st Bonaccorsi), D’Angelo, Bonomo (18’st Pappalardo S.), Cartellone, Sciuto (32’st Napoli), Dumitrascu, Caponnetto (8’st Malaponti). All. Sapienza.

CITTA’ DI FRANCOFONTE: Sammatrice, Calabrò, Nicastro, Salamone, Fazio, Scollo (44’st Sanzà), Fatty, Malgioglio, Ville, Lentini (27’st Kouruma), Mazzone (22’st Faty). All. Chiavaro.

Arbitro: Fusari (Catania).

TORRE ARCHIRAFI. Inizia con una vittoria il percorso di ritorno della Russo Calcio, in un girone E di I Categoria che la vede saldamente piazzata al terzo posto, a soli tre punti dalla seconda piazza. Una vittoria conquistata ai danni di un Città di Francofonte che, a dispetto della classifica, era arrivato al “Luigi Averna” senza alcuna intenzione di vestire i panni della vittima designata, riuscendo a vanificare tutte le trame offensive dei ragazzi di mister Sapienza. Fino a quando…

Ma andiamo con ordine. La formazione di casa, rinunciando all’infortunato Suman, si trova a dover fare i conti con l’assenza della velocità e dei cross dalla fascia garantiti dal giocatore, ma trova nello schieramento predisposto dall’allenatore, gli ottimi inserimenti di Bonomo e Sciuto, con Dumitrascu incaricato di finalizzare i rifornimenti che arrivano dai compagni. E già al fischio iniziale proprio Dumitrascu scalda le mani al portiere ospite, che nulla può, due minuti dopo, su Caponnetto, che finalizza in porta il prezioso assist confezionato dalla destra da Bonomo, lanciato in attacco sul passaggio filtrante proposto da Di Dio. Partita in discesa, avranno pensato i più. Invece…  Invece, gli ospiti si rendono subiti pericolosi, all’8’, con Fazio che chiama Cisterna alla parata; sul ribaltamento di fronte Caponnetto riesce a controllare e spedire una pallone insidioso verso la porta difesa da Sammatrice, sfera parata dal portiere. Ancora ospiti in attacco tre minuti dopo, con la conclusione di Malgioglio dal limite che viene bloccato da Cisterna. Sui continui capovolgimenti di fronte sono Sciuto (15’), Dumitrascu (18’), Scollo (19’) ancora Sciuto (22’), Bonomo (24’), Caponnetto (24’) a vivacizzare il successivo quarto d’ora di gioco, tutti senza fortuna. La partita poi sembra scendere di intensità ma, tra 35’ e 40’, è il Città di Francofonte a creare le occasioni più pericolose: Scollo, Fazio e Malgioglio chiudono verso la porta le azioni offensive ospiti, anche se la mira non è delle migliori.

Ad inizio di ripresa, le avvisaglie negative registrate a conclusione della prima frazione di gioco, diventano dura realtà per i ragazzi della Russo Calcio: dal limite dell’area Malgioglio si procura lo spazio per piazzare un preciso pallone all’incrocio dei pali, dove Cisterna non può arrivare, portando in parità l’incontro. La Russo fatica non poco a riprendersi dalla rete subita ma, facendo appello a forza di volontà e coraggio, prova a spostare nuovamente in avanti il baricentro del proprio gioco offensivo. Gli ospiti chiudono bene ogni varco e la Russo trova non poche difficoltà a saltare la linea difensiva predisposta da mister Chiavaro anche se, al 28’, D’Angelo riesce a girare verso la porta un preciso diagonale con Sammatrice salvato dal palo. Tra il 31’ ed il 44’ sono Dumitrascu e Cartellone a cercare con caparbietà la via del gol ma, in entrambi i casi, mancano potenza e precisione nel primo caso (parata del portiere), fortuna nel secondo (tiro ribattuto da un difensore avversario a portiere spiazzato).

Quando ormai la partita sembra destinata al pareggio, con un ultimo sforzo di volontà la Russo piazza la zampata vincente: eroe della giornata è Napoli che, nell’ultimo dei 5 minuti di recupero, in piena area ha la freddezza di stoppare il passaggio dalle retrovie di Bonaccorsi, coordinarsi e piazzare la palla in fondo alla rete. Euforia oltre ogni immaginazione tra i locali che, all’unisono, dedicano la vittoria al compagno Suman, augurandogli di vederlo nuovamente presto in campo per proseguire insieme la cavalcata verso i play-off.

Corrado Petralia

Potrebbero interessarti anche