Alunni di Linguaglossa e Castiglione di Sicilia a lezione di golf al “Picciolo” di Rovittello -
Catania
24°

Alunni di Linguaglossa e Castiglione di Sicilia a lezione di golf al “Picciolo” di Rovittello

Alunni di Linguaglossa e Castiglione di Sicilia a lezione di golf al “Picciolo” di Rovittello

Tanti piccoli allievi delle scuole primarie dell’Istituto Comprensivo “Santo Calì” hanno celebrato la terza edizione della “Settimana dello Sport” al noto “green” ai piedi dell’Etna dove, sotto la guida di esperti maestri, si sono appassionati al gioco particolarmente diffuso in Inghilterra ed Usa

Per il terzo anno consecutivo l’Istituto Comprensivo “Santo Calì” di Linguaglossa ha attuato il progetto educativo didattico “La Settimana dello Sport”, voluto dal dirigente scolastico Venera Marano per dare la possibilità agli alunni della scuola primaria di praticare, sotto la guida vigile ed attenta di esperti esterni, varie discipline agonistiche quali il calcio, il tennis, il softball, lo sci ed il ciclismo nonché giochi da tavolo come gli scacchi.

Quest’anno la “Settimana dello Sport” dell’Istituto “Calì” ha puntato su un’importante risorsa del territorio di riferimento, ossia il “Picciolo Golf Club”, primo campo da golf a diciotto buche in Sicilia, realizzato anni or sono su quarantaquattro ettari di terreno ricadenti nella frazione castiglionese di Rovittello, dove è possibile giocare tutto l’anno grazie al clima temperato, tipico delle zone collinari.

Parecchi alunni delle scuole primarie di Linguaglossa, Castiglione di Sicilia e Solicchiata hanno, così, avuto modo di approcciarsi allo sport di precisione, particolarmente praticato negli Stati Uniti ed in Inghilterra, consistente nel colpire, con dei bastoni in acciaio ed osservando determinate regole, una pallina di gomma lungo un apposito percorso. La vittoria va al golfista che termina il giro di buche stabilite (generalmente 18) con il minor numero di colpi (gara a colpi o medal play) oppure a quello che vince il maggior numero di buche (gara a buche o match play).

Sul grande “green” (ossia il terreno di gioco) sovrastato dal maestoso vulcano Etna imbiancato e fumante, i maestri di golf hanno spiegato alle scolaresche le regole dello sport in questione, ed in particolare le norme sulla sicurezza e quelle del buon comportamento, per poi passare alle lezioni pratiche, che hanno parecchio appassionato i bambini.

Un bell’esempio, insomma, di didattica all’avanguardia ed aperta al territorio ed a nuove forme di apprendimento.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche