Elezioni a Giardini Naxos. Ianniello: «Possibile resuscitare un morto?!...» -
Catania
23°

Elezioni a Giardini Naxos. Ianniello: «Possibile resuscitare un morto?!…»

Elezioni a Giardini Naxos. Ianniello: «Possibile resuscitare un morto?!…»

Il noto sindacalista rivendica il merito di avere già denunciato, quattro anni fa, i problemi della cittadina turistica, oggi “cavalli di battaglia” dei candidati all’imminente competizione amministrativa. «Se allora fossi stato ascoltato – dichiara – avremmo potuto… prevenire anziché curare»

Dinnanzi al grande fermento per le imminenti elezioni amministrative del Comune di Giardini Naxos, c’è chi si mostra piuttosto disincantato. E’ il sindacalista Cisl “di lungo corso” Mario Ianniello (nella foto), attuale “numero due” della locale associazione “Mediterraneo”, guidata dal presidente Giovanni Saglimbeni. Quest’ultima ha già preannunciato di voler essere della partita in occasione della competizione del prossimo maggio, ma non ha ancora fatto una scelta di campo.

Il vicepresidente Ianniello, intanto, a titolo strettamente personale affida all’opinione pubblica naxiota la seguente sua riflessione.

«Nell’aprile del 2011 – si legge nella nota diramata da Ianniello nelle scorse ore – chiesi ufficialmente a tutti i governanti (amministratori e consiglieri comunali) di Giardini Naxos ed a tutti i movimenti, associazioni ed organizzazioni sindacali locali, se non fosse stato il caso di avviare un tavolo tecnico sui problemi della nostra comunità, quali l’abusivismo diffuso, la crisi turistica e la disoccupazione dilagante. Ebbene: quella mia richiesta, assolutamente lontana da campagne elettorali, non è mai stata presa in considerazione!

«In questi giorni, invece, tanti cittadini giardinesi si mostrano interessati alle sorti del loro Comune, proprio per quelle stesse problematiche da me sollevate quattro anni fa. Ma mi chiedo: questi cittadini, probabilmente aspiranti amministratori, dove sono stati fino ad adesso?!…

«Di quelle questioni che io sollevai in tempi non sospetti, adesso sicuramente discuteranno, sia per “attaccare” e sia per “difendersi”. Risultato: sicuramente… aria fritta! Perché ci sarà un “morto” da “resuscitare”, e tale “miracolo” non potrà esserci perché già avvenuto un paio di secoli fa.

«Non sarebbe stato meglio – conclude polemicamente Mario Ianniello – prevenire il male per tempo anziché doverlo curare?!…».

Per il resto, sul fronte delle elezioni amministrative di Giardini Naxos in programma tra quattro mesi, si profila un’intesa tra la locale sezione del Partito Democratico, guidata dal coordinatore cittadino Maurizio Micari, e l’aggregazione civica “Agorà 2015”, ufficialmente presentatasi la settima scorsa con una pubblica manifestazione in Piazza San Pancrazio: sia l’una che l’altra, infatti, sono entrate in sintonia riguardo all’esigenza di rompere nettamente col recente passato politico-amministrativo della prima colonia greca di Sicilia per dare voce alla società civile anziché ai “soliti noti”.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche