Mitogio celebra gli agrumi di Sicilia -
Catania
23°

Mitogio celebra gli agrumi di Sicilia

Mitogio celebra gli agrumi di Sicilia

Durante l’intera giornata domenicale di ieri, la ridente frazione castiglionese ha ospitato una briosa sagra incentrata sulla valorizzazione dei prodotti tipici locali ed, in particolare, delle prelibate arance prodotte nelle campagne etnee e della Valle dell’Alcantara

Prosegue l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Castiglione di Sicilia, guidata dal sindaco Salvatore Barbagallo, ad “avvicinare” le tante frazioni della cittadina etnea, alcune delle quali territorialmente parecchio distanti dalla municipalità centrale e, come tali, sino ad oggi piuttosto trascurate. Tra queste vi è la bucolica borgata di Mitogio (ubicata nelle immediate adiacenze del Comune messinese di Gaggi) dove nella giornata domenicale di ieri ha avuto luogo un’allegra “Sagra degli Agrumi e dei Prodotti Tipici”, organizzata dall’associazione “Progetto 60 – Arte, Cultura, Territorio ed Ambiente”, guidata dal “vulcanico” presidente Giovanni Di Dio, in collaborazione con la comunità mitoggese e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale castiglionese, proprio nell’intento di “esternalizzare” gli eventi anche nei territori di periferia.

La manifestazione (originariamente in programma la domenica precedente, ma slittata di una settimana a causa delle avverse condizioni meteo) ha avuto il proprio quartier generale nel grande spiazzo dell’area di servizio “Ip”di contrada Cipollate, dove sono stati dislocati una decina di stand, all’interno dei quali diversi operatori economici dei vari Comuni della Valle dell’Alcantara e dell’area etnea hanno esposto il meglio delle rispettive produzioni agroalimentari ed enogastronomiche, con in testa le prelibatissime e salutari arance rosse di Sicilia, cui la sagra era prevalentemente dedicata.

Alla kermesse, iniziata alle ore 10.00 del mattino per concludersi a sera inoltrata, il giovane arciprete di Castiglione, Don Roberto Fucile, ha personalmente impartito la propria benedizione.

Dopodiché hanno avuto inizio le degustazioni, tra cui quella della squisitissima torta agli agrumi offerta dal bar-pasticceria “Dolce & Salato” di Francavilla di Sicilia.

La giornata è stata ulteriormente arricchita da una mostra-raduno di autovetture Fiat 500 d’epoca ed ha anche goduto del brioso intrattenimento musicale del duo “Piccolo Fiore & Giusy” (ossia Salvatore Savoca e la figlia) e dei raffinati intermezzi canori della giovane cantante Miriana Furnari, proveniente dalla prestigiosa Accademia Internazionale del Musical.

A tenebre ormai calate, la manifestazione si è conclusa con il sorteggio delle tre ceste di prodotti tipici messe in palio nella piccola lotteria abbinata all’evento.

«E’ stata una domenica memorabile – dichiara più che soddisfatto il “patron” Giovanni Di Dio, presidente dell’associazione organizzatrice “Progetto 60” nonché docente di Educazione Musicale nelle scuole – durante la quale si è dimostrato che è possibile divertirsi con poco e, soprattutto, in maniera utile ed intelligente, ossia valorizzando le eccellenze della nostra agricoltura, di cui spesso noi stessi non ci rendiamo conto, finendo col nutrirci di alimenti provenienti da altre aree territoriali del pianeta e, di sicuro, qualitativamente inferiori. Chiaramente, specie nelle ore serali, le rigide temperature invernali ci hanno un po’ inibito; ma, alla fine, sul freddo ha avuto la meglio il… calore dei nostri espositori, dei nostri artisti e, soprattutto, della splendida e sempre accogliente comunità di Mitogio».

Rodolfo Amodeo

 Giovanni Di Dio e le sue collaboratrici

 La cantante Miriana Furnari

Giovanni Di Dio con il duo Piccolo Fiore & Giusy

Mitogio, Sagra degli Agrumi 02

FOTO: organizzatori, espositori ed artisti della Sagra di Mitogio ed alcuni momenti e protagonisti della manifestazione, tra cui l’organizzatore Giovanni Di Dio con le sue collaboratrici e con il duo “Piccolo Fiore & Giusy” e la cantante Miriana Furnari

Potrebbero interessarti anche