Le Sicilia muore e non rinasce -
Catania
19°

Le Sicilia muore e non rinasce

Le Sicilia muore e non rinasce

Gli ultimi dati ISTAT sul bilancio demografico delle province di Messina e Catania sono numeri che mettono paura, che dovrebbero far riflettere e che dovrebbero suscitare forti reazioni da parte delle istituzioni, ma tutto tace e, a fronte di conclusioni come questa “il Sud sarà quindi interessato nei prossimi anni da un stravolgimento demografico, uno tsunami dalle conseguenze imprevedibili, destinato a perdere 4,2 milioni di abitanti nei prossimi 50 anni, arrivando così a pesare per il 27% sul totale nazionale a fronte dell’attuale 34,3%”, l’unica tribuna dove poter aprire un dibattito è la pagina di un giornale.

I dati sono incontrovertibili, nella provincia di Messina nell’ultimo semestre 2014, le morti hanno sempre abbondantemente superato le nascite, con picchi di -293 unità nel mese di febbraio mentre nella provincia di Catania i dati sono leggermente migliori ma, nonostante il dato più alto si registri nel mese di giugno quando le nascite hanno superato le morti di 97 unità, nei mesi precedenti il crollo demografico è costante. Aggiungiamo a questo un fenomeno migratorio importante, che vede, da una parte i cittadini nati e residenti nella regione fuggire all’estero o nel nord Italia, dall’altra il fenomeno della immigrazione clandestina e dai Paesi europei (la comunità di stranieri numericamente più importante in Sicilia, sono i Rumeni), ed otterremo il giusto composto per creare una perfetta tempesta sociale. Aumenterà l’età media, il rischio di desertificazione industriale e umana è una certezza, un lento ed inesorabile impoverimento economico, un calo dei consumi e degli investimenti, saranno le conseguenze di questo fenomeno. Come i panda che in cattività o a causa di uno stravolgimento del loro habitat naturale, bloccano il loro processo riproduttivo, anche l’uomo sembra subire gli influssi negativi di una società malsana.

Movimento naturale della popolazione Messina, Catania e Sicilia

Il movimento naturale di una popolazione in un anno è determinato dalla differenza fra le nascite ed i decessi ed è detto anche saldo naturale. Le due linee del grafico in basso riportano l’andamento delle nascite e dei decessi negli ultimi anni. L’andamento del saldo naturale è visualizzato dall’area compresa fra le due linee. grafico-movimento-naturale-prov-me   grafico-movimento-naturale-prov-ct

grafico-movimento-naturale-sicilia

Potrebbero interessarti anche