Giarre, migliaia di firme contro le strisce blu -
Catania
18°

Giarre, migliaia di firme contro le strisce blu

Giarre, migliaia di firme contro le strisce blu

Consegnata dalla Confcommercio all’Amministrazione comunale ed alla società che gestisce il parcheggio a pagamento la petizione cartacea

È stata consegnata questa mattina, da parte della Confcommercio, al Protocollo del Comune di Giarre e all’ufficio Relazioni con il pubblico della Giarre Parcheggi, una busta contenente la petizione cartacea con  le oltre 3000 firme raccolte in circa 45 giorni. La petizione on-line invece, ha ottenuto oltre 1000 visualizzazioni. Tale importante risultato mette in evidenza la sensibilità e l’interesse mostrato dai commercianti che hanno raccolto le firme e dagli utenti che hanno sottoscritto la petizione rispetto alla questione sollevata dalla nostra associazione.

Nella raccolta firme viene richiesta la riduzione della pressione delle strisce blu (stalli a pagamento) nelle zone del centro storico commerciale, la riduzione della tariffa minima, la possibilità di offrire abbonamenti ai residenti e voucher ai commercianti per svolgere attività promozionali rivolte alla propria clientela.

L’Amministrazione comunale, a fronte dell’encomiabile sensibilità mostrata all’inizio dell’anno, evidenziata dalla cancellazione della multa per mancato rinnovo del tagliando e la riduzione della multa per la sua mancata esposizione, stavolta non pare abbia una reale volontà a raggiungere risultati utili per gli utenti. Alla risposta, infatti, ricevuta dalla Giarre Parcheggi a fronte della lettera diffida inviata dal Sindaco lo scorso luglio, nella quale attribuiva all’ente la sovranità di decidere a proposito della tariffa minima per gli stalli a pagamento, ad oggi, trascorsi ormai due mesi, non vi è stata alcuna replica. Allo stato attuale, diventa urgente per il comparto dotarsi di nuovi strumenti per alleviare il disagio procurato dalla cancellazione della tariffa minima di 0,40 centesimi valida per la mezzora di sosta.

Come evidenziato dalla stessa Confcommercio, l’associazione “pur mantenendosi vigile rispetto alle richieste contenute nella petizione, ritiene prioritario la possibilità di offrire la sosta gratuita alla propria clientela. Ciò può divenire uno strumento pubblicitario per rilanciare l’immagine della città di Giarre, della società di parcheggi e del commercio. Rilasciare, infatti, all’acquirente un buono per la sosta gratuita negli stalli può incentivare i clienti a ritornare a Giarre e fruire della piattaforma commerciale. Quest’ultimo è l’obiettivo che l’Ascom intende raggiungere, attraverso una rinnovata azione di confronto che Confcommercio intende portare avanti, attraverso il dialogo con gli attori principali di questa vicenda. Un ringraziamento va ai colleghi commercianti che si sono attivati per la raccolta delle firme e a tutti i fruitori della piattaforma commerciale che hanno sottoscritto la petizione sulle strisce blu”.

Potrebbero interessarti anche