Belpasso, lo sviluppo passa per l’estero -
Catania
12°

Belpasso, lo sviluppo passa per l’estero

Belpasso, lo sviluppo passa per l’estero

La Giunta comunale approva la concessione di voucher alle aziende locali che puntano alla internazionalizzazione per uscire dalla crisi economica

L’internazionalizzazione delle imprese presenti sul nostro territorio può essere un modo valido e concreto per rispondere alla fase di crisi economica che sta vivendo attualmente il nostro Paese”. Così il sindaco Carlo Caputo ha commentato l’iniziativa intrapresa dalla Giunta comunale che nei giorni scorsi con propria delibera (la n. 90 del 2014) ha approvato i criteri e le modalità per la concessione di voucher alle imprese belpassesi per la partecipazione a fiere internazionali.

Si tratta – prosegue il Primo cittadino – di contributi che il Comune erogherà con la finalità di rafforzare la proiezione sugli scenari globali delle aziende che già vi operano ed agevolare le imprese che intendono affacciarsi sui mercati stranieri per la prima volta: tra i molti requisiti che abbiamo previsto per l’accesso ai voucher ci sarà ovviamente la presenza di una sede operativa attiva dell’azienda all’interno del Comune di Belpasso. Con questo atto, ci auguriamo di contribuire in maniera assolutamente trasparente ad ampliare gli sbocchi di mercato delle nostre aziende, che ora come non mai hanno bisogno del sostegno e della vicinanza delle istituzioni”.

L’iter amministrativo prevede l’emanazione di un bando generale, in cui saranno indicate le regole ed i tempi di presentazione delle richieste da parte delle aziende interessate, e, successivamente, la redazione di una graduatoria che terrà conto di criteri preferenziali, come l’aver già partecipato a fiere all’estero negli ultimi 3 anni, il non aver percepito contributi pubblici per partecipazione alle fiere negli ultimi 12 mesi ed il fatto di essere imprese a prevalente partecipazione femminile. I voucher coprirà il 75% delle spese ammissibili a finanziamento e non supereranno, in ogni modo, la cifra di €500.

Maria Rosa Vitaliti

Potrebbero interessarti anche