Taormina, un arresto per detenzione ai fini di spaccio -
Catania
15°

Taormina, un arresto per detenzione ai fini di spaccio

Taormina, un arresto per detenzione ai fini di spaccio

Ancora un importante risultato operativo raggiunto dai Carabinieri della Compagnia di Taormina nella lotta alla repressione del traffico di stupefacenti nel territorio di competenza. Questa volta ad operare sono stati i Carabinieri della Aliquota Radiomobile. I militari del pronto intervento 112  nei giorni scorsi, dopo una attenta attività informativa hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 31enne residente a Giardini Naxos, dipendente di una delle attività commerciali di quel centro turistico.

I militari hanno raggiunto l’uomo presso il luogo di lavoro e lo hanno accompagnato presso la sua abitazione per procedere ad una perquisizione. La prolungata attività di osservazione posta in essere dai Carabinieri della Radiomobile aveva infatti consentito di appurare che presso quella abitazione l’arrestato potesse aver organizzato una piccola piantagione di Cannabis oramai pronta per la vendita.

Su un terrazzino di pertinenza dell’abitazione del 31enne sono state rinvenute quattro rigogliose piante di marijuana che superavano abbondantemente i due metri di altezza, oramai mature e pronte ad offrire le preziose quanto  illegali foglie. Una di esse era stata piantata in una vecchia carriola in metallo. Altri 230 grammi della stessa sostanza giaceva a terra in fase di essiccazione. Poco distante un tubo in gomma evidentemente utilizzato per annaffiare.

La perquisizione estesa ai locali dell’abitazione ha poi consentito di rinvenire altri pochi grammi della stessa sostanza contenuti in diversi recipienti e numerosi semi di cannabis indica, una bilancia di precisione oltre a materiale vario per la lavorazione ed il confezionamento. L’uomo è stato arrestato e condotto presso le camere di sicurezza in attesa della direttissima dove. il Giudice ha convalidato l’arresto e con il rito abbreviato lo ha condannato ad anni 1 e 8 mesi ed € 2.000,00 di multa, pena sospesa.

Potrebbero interessarti anche