Confcommercio Giarre, obiettivo raggiunto per la raccolta firme -
Catania
15°

Confcommercio Giarre, obiettivo raggiunto per la raccolta firme

Confcommercio Giarre, obiettivo raggiunto per la raccolta firme

La Confcommercio Giarre fa una prima analisi ufficiale della raccolta firme della petizione cartacea lanciata da poco più di una settimana (leggi l’articolo Giarre e strisce blu, Confcommercio chiede al sindaco di prendere posizione) presso alcuni negozi delle vie principali del centro storico (via Callipoli e corso Italia). Allo stato attuale è stato superato abbondantemente l’obiettivo delle 400 firme necessarie per presentare la petizione presso l’amministrazione comunale tant’è che si è superata abbondantemente la soglia delle 1000 sottoscrizioni. Nonostante l’obiettivo primario sia stato raggiunto, la dirigenza dell’associazione ha deciso di mantenere attivi i centri di raccolta firma ancora per i prossimi giorni, al fine raccogliere, in maniera più massiccia, l’esigenze degli utenti fruitori del centro storico. La petizione precedentemente è stata avviata on line e ha raccolto appena 158 firme ma ha superato le 1000 visualizzazioni; tale dato suggerisce che comunque un notevole numero di utenti conoscono l’iniziativa intrapresa dalla nostra associazione di categoria. La petizione, secondo l’art. 75  dello statuto è indirizzata al sindaco Bonaccorsi pur non individuando nella persona del primo cittadino, il responsabile della diatriba tra l’ente comunale e la società concessionaria.

La Confcommercio ritiene infatti che le cause della situazioni siano originate principalmente dalle difficoltà di dialogo tra la precedente amministrazione comunale e la società che gestisce le strisce. La petizione chiede al primo cittadino di promuovere tramite accordi con la Giarre Parcheggi o tramite altre tipologie di azioni che gli competono, la rimodulazione degli stalli presenti nel centro storico al fine di ottenere una riduzione della pressione delle strisce blu nel centro storico; il ripristino della tariffa minima per la sosta delle auto al 50% dell’attuale; l’introduzione della tolleranza di 15 minuti per gli utenti che devono provvedere alla collocazione del tagliando; tariffe agevolate per i residenti, convenzioni con i commercianti che vogliono omaggiare la sosta ai propri clienti. La Confcommercio locale, consapevole dell’importanza del dialogo, continuerà a rapportarsi sia con la Giarre Parcheggi, sia con l’amministrazione comunale al fine di trovare delle strade percorribili per migliorare la fruibilità delle strisce ed il rapporto dell’utenza con la sosta a pagamento.

Potrebbero interessarti anche