Giardini Naxos: “Forza Silvio” incontra la stampa -
Catania
15°

Giardini Naxos: “Forza Silvio” incontra la stampa

Giardini Naxos: “Forza Silvio” incontra la stampa

Mario Roma, presidente del Club, risponde alle nostre domande sulle possibilità di sviluppo della cittadina turistica, e “svela” i contenuti di una lettera che i berlusconiani locali hanno inviato nei giorni scorsi al sindaco Nello Lo Turco

In perfetta sintonia con il suo leader nazionale, il Club “Forza Silvio” di Giardini Naxos, costituitosi qualche mese fa, punta molto sulla comunicazione per far conoscere all’opinione pubblica le proprie idee ed i propri programmi, nel caso di specie in favore della cittadina turistica siciliana. Il presidente dei berlusconiani naxioti, Mario Roma, ha quindi invitato noi giornalisti del comprensorio ad incontrarlo per rivolgergli le nostre domande.

– Presidente Roma, il Club “Forza Silvio” da lei guidato potrà esprimere un proprio candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative di Giardini Naxos?

«Attualmente non è questo un argomento all’ordine del giorno delle nostre riunioni politiche. Ed è un argomento che non possiamo certo affrontare da soli, ma di concerto con le eventuali formazioni alleate. E’, comunque, ovvio che il nostro Club è capace di esprimere più di un nominativo di soggetti intenzionati a mettersi al servizio della comunità locale in maniera del tutto spassionata, e non per conseguire opportunità personali».

– Ma, nell’immediato, di quali iniziative intende farsi promotore il Club “Forza Silvio” di Giardini Naxos?

«Intendiamo puntare molto sulla cultura, in quanto fondamentale fattore di formazione e crescita di una coscienza collettiva. Vogliamo, in particolare, allestire un calendario di eventi avente per protagoniste le illustri personalità accademiche espresse dalla nostra cittadina, senza trascurare la musica e l’arte in genere».

– Volete, quindi, privilegiare la società civile rispetto al solito establishment politico…

«Diciamo che stiamo operando in linea con la nuova impostazione di “Forza Italia”, non più centralista, bensì assolutamente slegata da vincoli gerarchici nei confronti di questo o di quell’altro “potente”. Anche nel Club che mi onoro di presiedere, dunque, a “comandare” è la base, così come il sottoscritto ha fortemente voluto, a prescindere dagli orientamenti nazionali. Pertanto, gli aspiranti parlamentari che verranno – legittimamente, per carità! – a chiederci il voto, dovranno mettersi al servizio della nostra comunità, e non viceversa».

– Ma i cittadini giardinesi si avvicinano al vostro Club ed alla politica in genere?

«La cosiddetta “antipolitica” esiste certamente anche dalle nostre parti, ma i cittadini che continueranno a non impegnarsi per la loro comunità, non avranno poi alcun diritto di lamentarsi: come recita una significativa canzone del compianto Giorgio Gaber, “libertà è partecipazione”».

– In queste settimane il vostro Club “Forza Silvio” ha promosso degli incontri con gli operatori economici di Giardini Naxos: quali esiti hanno sortito?

«Sono tutti specificati in una lettera che abbiamo inviato al sindaco Nello Lo Turco e nella quale, facendoci interpreti delle esigenze manifestate dagli operatori economici giardinesi che abbiamo incontrato, chiediamo principalmente un alleggerimento della pressione fiscale (a cominciare dalla massima riduzione dell’Imu e dalle agevolazioni per la Tarsu) sulla base dei diritti, costituzionalmente garantiti, all’abitazione ed alla produzione di reddito d’impresa. Ma in quella lettera proponiamo anche l’istituzione di una Fiera dell’Artigianato a cadenza almeno trimestrale che, se ben propagandata, arrecherà indubbi benefici a tutti i nostri operatori economici».

– Ma il principale volano economico di Giardini Naxos dovrebbe essere il turismo, di cui proprio lei è un esperto essendo stato alla guida, nei decenni scorsi, di diverse associazioni ed organizzazioni (come il “Comitato d’Accoglienza Valli Alcantara, Agrò e Nisi”) impegnate su tale fronte…

«E da esperto del settore rispondo che la gestione del turismo a Giardini Naxos non va più “improvvisata”, bensì affidata ad una personalità di spicco e di rilievo internazionale, che nel comparto in questione abbia già dimostrato esperienza e professionalità. Contatti e conoscenze al riguardo ne abbiamo, e li tireremo fuori al momento opportuno».

Rodolfo Amodeo 

 

FOTO: Mario Roma e la Nike, statua simbolo di Giardini Naxos

Potrebbero interessarti anche