Inseguimento da "Real TV" a Trepunti di Giarre -
Catania
34°

Inseguimento da “Real TV” a Trepunti di Giarre

Inseguimento da “Real TV” a Trepunti di Giarre

Un rocambolesco inseguimento a piedi per le strade di Trepunti di Giarre. In manette  due giovani di 23 e 32 anni, entrambi di Fiumefreddo,  arrestati dai carabinieri per possesso di arnesi atti allo scasso e resistenza a pubblico ufficiale. I due erano stati notati a distanza da una pattuglia dell’Arma della Stazione di S.Alfio, in transito sulla via S.Matteo mentre si aggiravano con fare sospetto nelle vicinanze della piccola chiesa S.Matteo. I militari, secondo quanto si è appreso, hanno tentato di fermarli per un controllo, ma i due sconosciuti nel tentativo di sottrarsi ad una verifica, hanno scelto la fuga a piedi per le vie di Trepunti, fino a poi raggiungere una zona di campagna.  I carabinieri non hanno perso tempo ingaggiando subito un inseguimento – tra la fitta vegetazione  di un’area campestre – che si è poi concluso con il fermo delle due persone scagliatesi con violenza contro i militari, tentando di aggredirli. Non è stato facile ristabilire l’ordine e ridurre i due, entrambi di Fiumefreddo, all’impotenza. Uno di essi, il più giovane di 23 anni, ha precedenti per reati contro il patrimonio ed è noto alle forze dell’ordine. Entrambi sono stati trovati in possesso di alcuni arnesi da scasso, in particolare grimaldelli. I due fiumefreddesi che rispondono dell’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e possesso di arnesi da scasso, sono stati  rinchiusi in camera di sicurezza in attesa delle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria. Stamattina a Catania sarà celebrato il processo per direttissima

 

 

Potrebbero interessarti anche