Rispettare chi rispetta -
Catania
26°

Rispettare chi rispetta

Rispettare chi rispetta

Camporotondo Etneo: da un’assemblea pubblica suggerimenti per la raccolta differenziata

A Camporotondo Etneo, presso la sala consiliare, convocata dal sindaco Filippo Privitera, si è svolta una assemblea di cittadini sulla raccolta differenziata, per contribuire al miglioramento della qualità della vita del paese. L’Assemblea pubblica sul tema rifiuti ha visto la partecipazione di tanti cittadini, a dimostrazione che il coinvolgimento della comunità è un passo fondamentale per avviare una collaborazione che riesca a creare, in chi non ce l’ha, una sensibilità indispensabile al superamento della problematica attuale.

In una ventina di interventi di cittadini sono emersi i temi principali e tanti, piccoli suggerimenti. Educazione, controllo e risparmio sono le parole più sentite. Investimento, ambiente e rispetto i principi ispiratori del futuro. Si è approfondita la diversità di servizio tra case singole e condomini. A conclusione gli interventi dei consiglieri comunali Simona Arena, Andrea Zappalà e Marianna Saporito, a sottolineare l’investimento culturale, le priorità di servizio e le specificità territoriali. Gli interventi conclusivi dell’incontro sono stati quelli del presidente del Consiglio comunale, Giovanni Torrisi, che ha creduto utile questa iniziativa, insieme a tutto il consiglio, partita del Sindaco di San Pietro Clarenza, Giuseppe Bandieramonte, in qualità di capofila del servizio che vedrà insieme i 2 Comuni, e del sindaco camporotondese Filippo Privitera.

Il Primo cittadino di Camporotondo, nel prendere atto di tutti i suggerimenti, conferma un impegno che, sin dalla sua elezione, porta avanti insieme a tutta l’Amministrazione comunale programmando iniziative che spera «possano, in un tempo ragionevole, cambiare il trend attuale. Sono felice di inaugurare una stagione di confronto diretto con la comunità, prendo spunto dai suggerimenti per inserire quelli non economicamente gravosi. L’investimento che oggi facciamo sul nostro ambiente è quello di lavorare per “rispettare chi rispetta”, anche punendo chi non tiene al proprio territorio. Lavoreremo in campagne di sensibilizzazione e servizi più vicini al cittadino, puntando ad una riduzione del costo che avverrà, nel tempo, producendo meno rifiuti, aumentando la quantità della differenziata. Senza la collaborazione tra cittadini e Amministrazione comunale è impossibile! Sono grato per la partecipazione attiva e costruttiva, certo che i dati saranno premianti».

Michele Milazzo

Potrebbero interessarti anche