Catania
14°

Giarre, dipendenti Area tecnica in agitazione contro le decisioni antisindacali della dirigente

Giarre, dipendenti Area tecnica in agitazione contro le decisioni antisindacali della dirigente

A distanza di pochi mesi i dipendenti dell’area tecnica del Comune di Giarre sono in stato di agitazione.

Come riporta una nota del Coordinamento Sindacale Autonomo, l’iniziativa sindacale trae origine da una comunicazione della dirigente tecnica Pina Leonardi, in riferimento alle modifiche attuate nell’orario di lavoro dei dipendenti a tempo parziale, i cosiddetti “contrattisti” e che ha come obiettivo quello di ottimizzare il lavoro d’ufficio secondo i principi di efficienza e di efficacia, garantendo la presenza delle unità a tempo parziale su 5 giornale lavorative settimanali.

Secondo il segretario aziendale Csa, Antonino Calì e Carmelo Torrisi (Rsu) – “la nuova articolazione dell’orario (come si evince da un verbale), è frutto di una manifestazione di volontà unilaterale, esclusivamente posta in essere dalla parte datoriale pubblica che vìola l’articolo 54, comma 3 del contratto nazionale di lavoro  (comparto Funzioni Locali) stipulato tra l’Aran e le parti sociali.

Il netto contrasto del verbale con la vigente normativa contrattuale e data l’assenza di ciascun dipendente titolare del diritto di concordare, renderebbe lo stesso nullo per carenza dei presupposti di legittimazione della decisione finale. Peraltro anche la mancata partecipazione delle organizzazioni sindacali, palesa un atteggiamento antisindacale non essendo state consultate le parti sociali, anche in considerazione del fatto che alcuni dipendenti si ritrovano in condizioni lavorative precarie, avendo stipulato con l’ente, da decenni, contratti continuativi a tempo determinato”.

La nota sindacale si chiude con la richiesta della “revoca del provvedimento e l’apertura di un tavolo negoziale”.

Potrebbero interessarti anche