Catania
14°

Francavilla di Sicilia: democrazia partecipata tra verde pubblico, viabilità e beni demaniali

Francavilla di Sicilia: democrazia partecipata tra verde pubblico, viabilità e beni demaniali

Sono i tre ambiti sui quali, entro il prossimo 9 dicembre, i cittadini, le associazioni e le aziende del Comune dell’Alcantara potranno pronunciarsi per far destinare ad uno di essi circa diciassettemila euro, ossia il due per cento dei trasferimenti regionali

Entro il prossimo 9 dicembre i cittadini di Francavilla di Sicilia avranno la possibilità di dire la loro su come impiegare quasi diciassettemila euro (esattamente € 16.848,18) delle risorse finanziarie a disposizione del loro Comune.

La Giunta Municipale francavillese, guidata dal sindaco Enzo Pulizzi, ha infatti avviato nei giorni scorsi le procedure per la cosiddetta “Democrazia Partecipata” (o “Partecipativa”), prevista da una normativa regionale che obbliga i Comuni a spendere almeno il due per cento delle somme ad essi trasferite dalla Regione Siciliana in iniziative ed interventi d’interesse pubblico indicati dai rispettivi cittadini attraverso un apposito sondaggio.

Qualora un Comune non dovesse ottemperare a tale obbligo di legge, dovrà restituire le somme inutilizzate alle casse regionali nell’esercizio finanziario successivo.

Quest’anno i cittadini francavillesi saranno chiamati a scegliere tra tre aree d’intervento individuate dall’Amministrazione Comunale, ossia i settori del verde pubblico, della viabilità (rurale ed urbana) e dei beni demaniali.

Nell’apposito modulo bisognerà dunque indicare il settore che si preferisce e specificare l’intervento concreto da porre in essere.

L’iniziativa che risulterà la più votata sarà quella cui verranno destinati i fondi della democrazia partecipata.

Alla consultazione possono partecipare tutte le persone fisiche residenti a Francavilla di Sicilia che abbiano compiuto il diciottesimo anno d’età nonché le associazioni, le ditte e gli enti pubblici e privati che abbiano la loro sede legale o operativa nel territorio comunale.

Il modulo per votare lo si può ritirare in municipio presso l’Ufficio Protocollo oppure scaricare e stampare dal sito internet istituzionale del Comune.

Entro e non oltre il 9 dicembre il modulo compilato va presentato “brevi manu” all’Ufficio Protocollo oppure inviato tramite posta elettronica certificata all’indirizzo “pec@pec.comune.francavilladisicilia.it”.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche