Catania
15°

Mascali, sospetti e veleni sul Commissario esautorato dal presidente della Regione

Mascali, sospetti e veleni sul Commissario esautorato dal presidente della Regione

Chi ha silurato il commissario straordinario del Comune di Mascali Vincenzo Raitano nominato per effetto della mancata approvazione del Rendiconto 2016 e che avrebbe dovuto traghettare il Comune sino a nuove elezioni? Se lo chiede lo stesso funzionario regionale sostituito in corsa dalla presidenza della Regione 24ore dopo l’approvazione del Bilancio pluriennale 2018-2020.

“Sembrerebbe che il sottoscritto fosse a conoscenza di essere sostituito e come tale avesse approvato urgentemente l’atto finanziario come ultima incombenza. È bene invece che si sappia – scrive Raitano in una piccata nota inviata a Gazzettinonline – che il sottoscritto non era a conoscenza di questa sostituzione, che appare inaspettata, strana ed inusuale. Sembrerebbe che sia venuta meno la fiducia del Presidente della Regione – che non ho il piacere di conoscere –  nei miei confronti, che invece viene trasferita al collega che mi ha sostituito, come da lui stesso dichiarato nell’intervista di insediamento”.

Le affermazioni dell’ormai commissario straordinario di Mascali, farebbero pensare ad una vera e propria “epurazione” evidentemente sollecitata da qualcuno. Una non precisata ingerenza sulla quale, Raitano, starebbe adesso indagando. Chi ha sollecitato la sua esautorazione? E perché ? Interrogativi inquietanti su una vicenda atipica e che celerebbe una trama intrisa di sospetti e insidie. E che neanche a dirlo ha come sfondo la politica mascalese.

Il commissario Raitano nella nota inviataci coglie l’occasione per “ringraziare l’intera Amministrazione Comunale con a capo il sindaco Messina, la segretaria Dr.ssa Dierna, il Ragioniere Dr. Giorgio Garufi, unitamente ai colleghi dello staff del sindaco e della Segretaria, in particolare la Dr.ssa Belfiore, ed infine tutto il Collegio dei Revisori, per la grande disponibilità ed umanità manifestata affinché si portassero avanti i lavori del Consiglio comunale, interrotti bruscamente”. Già bruscamente.

Come tutte le cose che iniziavano a funzionare. Il capitolo del commissario silurato sembra comunque promettere nuovi risvolti.

Potrebbero interessarti anche