Catania
25°

Giardini Naxos. Giuseppe Russo: «Tre incroci pericolosi che necessitano di semafori»

Giardini Naxos. Giuseppe Russo: «Tre incroci pericolosi che necessitano di semafori»

La locale associazione culturale “Tradizione, Ambiente e Turismo”, guidata dal noto politico e sindacalista, ha rivolto un appello al primo cittadino Nello Lo Turco affinché disponga la riattivazione degli impianti esistenti e l’installazione di nuovi in alcuni angoli particolarmente transitati ed a rischio del territorio comunale

L’associazione culturale “Tradizione, Ambiente e Turismo” (A.C.T.A.T.) di Giardini Naxos continua a fornire stimoli e suggerimenti per tentare di elevare la qualità della vita pubblica della prima colonia greca di Sicilia, assurta ormai da tempo a meta turistica internazionale.

E’ di qualche giorno fa la lettera che Giuseppe Russo (nel riquadro in foto), presidente del suddetto sodalizio nonché noto politico e sindacalista, ha inviato al primo cittadino naxiota Nello Lo Turco affinché quest’ultimo migliori la viabilità locale attraverso la dislocazione nel paese, in alcuni tratti ad intenso traffico veicolare, di impianti semaforici.

«Sulla base di diverse segnalazioni pervenuteci – si legge nella nota indirizzata da Russo al sindaco di Giardini Naxos – bisognerebbe intervenire in alcune zone del nostro Comune che, a causa del notevole traffico automobilistico, presentano delle criticità, in special modo per i pedoni ed in particolare nel periodo estivo. La soluzione consiste nell’installazione di nuovi impianti semaforici e nella riattivazione di alcuni di essi già esistenti».

In pratica, secondo l’associazione “A.C.T.A.T.” ed il suo presidente Giuseppe Russo, andrebbero riattivati i semafori sulla Via Nazionale all’incrocio tra Via Dalmazia e Via Zara, ed installati nuovi impianti di questo tipo all’incrocio tra Via Consolare Valeria e Via Chianchitta (nei pressi dell’Hotel Assinos) ed in quello tra Via Alcantara e Via Chianchitta.

«E’ questa una richiesta – tiene a sottolineare Giuseppe Russo – che riguarda la sicurezza stradale e, più in generale, la regolamentazione del traffico automobilistico, fattori, questi, che incidono sulla vivibilità e sul decoro urbano di un territorio».

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche