Caos al cimitero di Trepunti: code e proteste per la Festa della Mamma -
Catania
22°

Caos al cimitero di Trepunti: code e proteste per la Festa della Mamma

Caos al cimitero di Trepunti: code e proteste per la Festa della Mamma

Domenica da incubo per chi si è recato al cimitero di Trepunti a Giarre per la Festa della Mamma. La mancata apertura del parcheggio annesso ha provocato lunghe code sulla Statale e all’interno dell’area cimiteriale, creando disagi e proteste tra i cittadini.

L’assenza di posti auto disponibili e il caos sulla Statale sulla quale si affaccia l’ingresso principale del cimitero cittadino, ha costretto i visitatori a fare i conti con lunghe code, sia per entrare che per uscire dall’area cimiteriale. La situazione è stata aggravata dalla carenza di vigili urbani e dall’assenza di un coordinamento adeguato, che ha contribuito ad aumentare il caos e la frustrazione tra i presenti.

Non sono mancate le lamentele da parte dei cittadini, che hanno duramente criticato l’amministrazione comunale per la scarsa pianificazione e la mancanza di servizi adeguati in una giornata così importante come quella della Festa della Mamma. Sui social è andato in scena lo sfogatoio.

L’assessore alla Mobilità, Claudio Raciti, ha ammesso le difficoltà e ha spiegato che l’afflusso di persone ha superato le aspettative. “Nessuno si attendeva un flusso di veicoli così intenso al cimitero”, ha dichiarato. “Il parcheggio viene aperto solo in occasioni straordinarie e l’affluenza di domenica per la ricorrenza della Mamma ci ha oggettivamente spiazzato”.

L’episodio di domenica scorsa ha sollevato numerose domande sulla capacità dell’amministrazione comunale di prevedere una affluenza di questo tipo, considerando anche la bella giornata di sole, garantendo servizi adeguati e un’organizzazione efficiente in occasione delle festività e delle giornate cui sono oggettivamente preventivabili  flussi veicolari intensi.

Potrebbero interessarti anche