La Fidapa di Riposto e la promozione della cultura attraverso i libri -
Catania
20°

La Fidapa di Riposto e la promozione della cultura attraverso i libri

La Fidapa di Riposto e la promozione della cultura attraverso i libri

Promuovere la cultura. Promuovere la diffusione dei libri di autori siciliani. Promuovere la lettura. Sono questi tra i compiti assai improbi e non privi di difficoltà in un Italia che non legge e che detiene il record negativo di alti tassi di analfabetismo funzionale.

Tuttavia questo fine nobile anche se difficoltoso di “leggere libri” non ha assolutamente scoraggiato La Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari), Porto dell’Etna di Riposto che ha attuato il progetto distrettuale “Fidapa invita a leggere”.

Si è dato vita a tre presentazioni di libri, avvenuti il 15 luglio, il 22 luglio e il 6 agosto, i primi due a Palazzo Vigo, il terzo al salone del Vascello.

E la protagonista principale di questa ammirevole e meritoria iniziativa è stata la dott.ssa Piera Bonaccorsi, Presidente della Fidapa Porto dell’Etna, la quale ha portato avanti con forte determinazione questo progetto intestandosi insieme alla sue collaboratrici un’azione di rilancio dell’Associazione e sostenendo autori di opere letterarie del territorio. Libri che magari non entrano nei grandi circuiti editoriali, pur essendo scritti di grande qualità e valore. La Presidente Piera Bonaccorsi, coadiuvata con passione dalla referente del progetto Rosalba Longhitano, intende proseguire nel prossimo anno sociale in tale rassegna di presentazioni di libri, tenuto conto dell’ottimo successo e del gradimento notevole di pubblico.

Un plauso deve essere espresso al Comune di Riposto che ha fornito un sostegno e un supporto decisivo, puntuale e rilevante. In particolar modo il Sindaco di Riposto, Dott.Enzo Caragliano e l’Assessore alla Cultura, Paola Emanuele, hanno dato fiducia agli organizzatori e hanno assicurato sempre la loro presenza mettendo a disposizione lo splendido scenario del Palazzo Vigo di Torre Archirafi, incantevole borgo marinaro, della comunità ripostese.   Il primo libro presentato è stato quello dello scrittore Rosario Musmeci che si intitola “In principio” e in questa occasione si sono alternate due relatrici, Zina Bianca e Gabriella Gullotta, che hanno proposto una lettura del testo descrivendo al lettore il cuore della poetica dell’autore.

È stato poi presentato il libro ” La tigre di Noto ” della scrittrice Simona Lo Jacono, magistrato presso il tribunale di Catania, che con la collaborazione di due colte e splendide relatrici, socie della sezione ” Porto dell’ Etna”, Concita Caminiti e Rosalba Longhitano, hanno dialogato con l’autrice in modo accattivante che hanno coinvolto la raffinata platea. Da segnalare che questa autrice è stata anche finalista del Premio Strega nell’edizione di quest’anno.

Il terzo libro è stato “Non rompere niente” di Marilina Giaquinta che ha in tal modo concluso la rassegna e la scrittrice ha dialogato con il dottor Giancarlo Rapisarda, in un incrocio di domande, curiosità impressioni che ha emozionato il pubblico presente sempre attento e silenzioso.

Le letture sono state fatte da Patrizia Auteri, elegante e suadente voce narrante di alcuni brani dei romanzi.  Al termine delle tre giornate la dottoressa Bonaccorsi ha espresso la sua soddisfazione per questa prima edizione della rassegna: “Mi corre l’obbligo non formale di ringraziare tutti. L’istituzione locale, il sindaco e l’Assessore alla Cultura, le mie collaboratrici e le socie, che hanno permesso il successo di questa rassegna ampiamente riuscita in tutti gli aspetti e che nonostante il caldo proibitivo ha segnato un momento di crescita culturale del nostro territorio. Il valore morale ed educativo della lettura rappresenta uno degli scopi fondativi della Fidapa e credo di avere rispettato in pieno gli obiettivi distrettuali grazie all’impegno della socia con la sua referente del progetto Rosalba Longhitano che ringrazio”.

Potrebbero interessarti anche