Giardini Naxos: il ritorno di Nello Lo Turco -
Catania
18°

Giardini Naxos: il ritorno di Nello Lo Turco

Giardini Naxos: il ritorno di Nello Lo Turco

Il sindaco uscente si reinsedia a Palazzo dei Naxioti avendo superato per appena tre voti l’avversario Agatino Bosco, i cui uomini, pertanto, siederanno sui banchi consiliari dell’opposizione. Nella prima colonia greca di Sicilia la continuità ha vinto sul rinnovamento, ma è comunque significativo il terzo piazzamento, su sei coalizioni in competizione, dell’innovativa lista “Agorà 2015” e del suo candidato Giuseppe Cacciola

Per soli tre voti di differenza da chi si è piazzato alle sue spalle (1231 contro 1228), il sindaco uscente di Giardini Naxos, Nello Lo Turco, ha “riconquistato” Palazzo dei Naxioti in queste combattutissime elezioni amministrative 2015.

Ad “inseguirlo”, standogli col fiato sul collo ed a volte superandolo per una manciata di voti durante le operazioni di spoglio, è stato il suo ex vicesindaco Agatino Salvatore Bosco, che da Lo Turco prese le distanze nei mesi scorsi, dimettendosi da “numero due” del suo Esecutivo, per “mettersi in proprio” in questa tornata elettorale.

Quella di Nello Lo Turco è stata, quindi, una vittoria “al fotofinish” oltre che “al cardiopalma”. Ma il coriaceo politico giardinese sembra quasi predestinato a tali “asperità”: la sua prima elezione a sindaco di diversi anni addietro venne annullata a seguito di un ricorso, presentato dagli avversari, per dei vizi di natura formale che avrebbero inficiato le procedure di presentazione della sua lista. Nelle successive elezioni amministrative del 2010, comunque, Lo Turco ebbe ugualmente la meglio.

A supportare la sua azione politico-amministrativa nel prossimo quinquennio saranno i consiglieri comunali di maggioranza eletti, ovvero (in base all’ordine di preferenze conquistate da ognuno di loro) Sandra Sanfilippo (290 voti), Sonia Licciardello (224), Antonio Donzì (188), Danilo Bevacqua (182), Carmelo Cingari (148), Rosa Pietrocitto (147), Martina D’Angelo (134), Giancarlo Lo Turco (133) e Mario Amoroso (119).

L’elettorato giardinese, pertanto, ha orientato le proprie scelte su due “vecchi leoni” della politica locale (ossia il vincitore Lo Turco ed il secondo classificato Bosco), preferendo la continuità al rinnovamento. I sostenitori di quest’ultimo, dal canto loro, si sono prevalentemente identificati nella compagine “Agorà 2015”, che candidava a sindaco Giuseppe Cacciola, il quale si è attestato ad un dignitosissimo terzo posto, dopo Lo Turco e Bosco, con 725 preferenze.

Risultato scontato (ma non per questo meritato) per l’“outsider” Giuseppe Rodi (unico aspirante sindaco di Giardini Naxos senza alcun trascorso amministrativo), piazzatosi in fondo alla classifica, mentre ci si aspettava di più dalla compagine “Adesso si può”, guidata da Seby Cavallaro, della quale facevano parte autorevoli esponenti della società civile, della cultura e dello sport, e che in questa campagna elettorale ha parecchio investito in propaganda su alcuni mass media locali.

Questi, comunque, i risultati definitivi:

1)     Nello Lo Turco (1231 voti)

2)     Agatino Bosco (1228)

3)     Giuseppe Cacciola (725)

4)     Salvatore Giglio (590)

5)     Sebastiano Cavallaro (520)

6)     Giuseppe Rodi (55)

Rodolfo Amodeo 

 

FOTO: il rieletto sindaco Nello Lo Turco ed un momento dei festeggiamenti per la sua riconferma 

Potrebbero interessarti anche