La vitalità della sabbia dell’Etna -
Catania
10°

La vitalità della sabbia dell’Etna

La vitalità della sabbia dell’Etna

Acireale ha ospitato la Personale di pittura di Biagio Fichera con ben cinquanta opere esposte

Il leone ruggisce ancora anche se alla bella età di settantasei anni! Biagio Fichera, acese, classe 1938, scrittore, fine poeta, eccellente fotografo, autore di canzoni e colonne sonore, dal 27 settembre al 5 ottobre scorsi ha allestito una sua mostra di pittura con ben cinquanta quadri. “La vitalità della sabbia dell’Etna”, è il titolo che il maestro Fichera ha dato alla sua Mostra personale allestita con cura presso una grande Sala dei locali dell’I.P.A.B. ubicati sul centralissimo corso Umberto I.

Uomo eclettico con alle spalle studi in sociologia e corsi di pittura e scultura presso il Liceo Artistico, instancabile uomo di cultura alla ricerca del nostro passato, con questa eccezionale sua Mostra personale ha fatto conoscere il suo animo sensibile di pittore che in modo diverso e inusuale cI presenta la realtà delle cose con una tecnica innovativa. La tecnica dell’Encausto. Questa tecnica è conosciuta fin dall’anno mille ed i lavori venivano realizzati con la resina degli alberi, la sabbia, la cera e, quindi, i colori. Negli anni ‘60 del Novecento qualche artista ha cercato di riprendere quest’arte dell’Encausto con scarsi risultati, abbandonando subito, perché si tratta di una tecnica difficile. Il Maestro Biagio Fichera, invece, fin dagli anni ‘90 del Novecento, apportando e utilizzando la novità dei colori ad acqua è riuscito a sposare bene “colori ad acqua” e cera, dopo attenti studi e ricerche. I quadri sono stati realizzati su masonite o su compensato dello spessore non inferiore a 4 mm, lavorando bene le sabbie e le rocce della nostra Etna. I temi scelti e la loro realizzazione scaturiscono anche dalla sua sensibilità di poeta, che gli permette di creare delle opere che ingentiliscono e rendono artistici i duri profili della materia vulcanica grezza.

La Mostra è stata allestita a cura di una attiva associazione culturale acese: l’Associazione Giovanile “L’Impulso”. Pertanto la fattiva collaborazione tra il Fichera e la presidenza dell’Associazione “L’Impulso”, retta da Salvo Emanuele Leotta, ha creato vari momenti culturali all’interno dello stesso periodo della Mostra. La proiezione del film “La peccatrice” di Pier Ludovico Pavoni, il cui testo della colonna sonora è di Fichera; letture di sue poesie; performance musicale con il sax del M° Salvatore Greco.

Camillo De Martino

Potrebbero interessarti anche